Juventus, l’analisi tattica di Serse Cosmi: "Dybala? Cristiano Ronaldo è un problema…"

Adjust Comment Print

Non ha saltato un minuto nelle ultime sei partite, unico bianconero insieme a Szczesny, che però domani cederà i pali a Perin. Il raddoppio a tempo scaduto, in contropiede: cross di Pjanic per Bernardeschi che si libera dalla marcatura e pesca l'angolino alla sinistra di Sportiello. Prima, le sicurezze nella squadra contro il Bologna: "Cristiano sta bene fisicamente e ha bisogno di continuare a fare gol".

Per questo che il primo scorcio 2018/2019 ci stia raccontando di un #Berna33 uomo copertina come e più di #CR7 deve stupire relativamente, andando oltre la preoccupante involuzione tecnica e psicologica di Dybala, la forzata assenza di Douglas Costa almeno sino al termine della pausa di ottobre, l'inspiegabile (?) imprescindibilità di un Mandzukic fisicamente in difficoltà: quale che sia la situazione contingente, da titolare o a gara in corso, il ragazzo ha dimostrato l'attitudine non scontata a prendersi - magari a spallate: dettaglio che non guasta in un contesto che da sempre e non sempre a ragione predilige la forza bruta della sciabola al tocco in punta di fioretto - ciò che gli spetta. Col Bologna ce la siamo giocata alla pari, contro la Samp i secondi 45' siamo andati in difficoltà.

Roma, De Rossi: "Qualcosa non va, ora non possiamo più sbagliare"
Facciamo le stesse cose che facevamo lo scorso anno, di sicuro qualcosa è peggiorato, così come tutto il gioco. Noi esperti? Non siamo meno colpevoli dei giovani, cerchiamo di parlare con tutti ma non sta funzionando.

Il tecnico ex Milan sembra aver bene in mente la formazione da schierare per impensierire Inzaghi: "Bentancur mercoledì avrà ottime possibilità di giocare, deve fare qualche gol e qualche assist in più". E' cresciuto tanto e i meriti sono solo suoi. Ho sempre detto, da quando è arrivato, che la sua qualità fisica migliore è la corsa. Ha uno strapotere fisico importante per la Juve e la Nazionale. C'è da fare i complimenti a Deschamps per il premio vinto e pure al direttore Marotta. O Bernardeschi. Barzagli può giocare dall'inizio: i cavalli vecchi non hanno bisogno di allenamento, quando si mettono in campo corrono. "Devo valutare le condizioni di Cuadrado, Alex Sandro e Cancelo e qualche cambio in panchina me lo devo tenere, altrimenti non ho cambi in panchina".

Ora quello subito in Champions, che restringe le possibilità a centrocampo per Max Allegri. Le annate sono fatte di momenti. Noi a Frosinone abbiamo interrotto questa cosa.

Comments