Ipotesi quota 100 se 38 anni contributi

Adjust Comment Print

Mi sembra probabile che saranno compresi fra quelli validi per raggiungere la quota 100, eventualmente con un paletto, mentre avrei più dubbi sulla possibilità di versarli in un'unica soluzione. Tuttavia, un meccanismo di questo tipo porrebbe dei nodi sulle categorie di contribuenti, ovvero sui lavoratori che, negli ultimi anni, avevano beneficiato di vantaggi contributivi, uscendo da lavoro anticipatamente a 63 anni con l'Ape social.

Stiamo parlando della Quota 100 che inizialmente era stata pensata per consentire a chi aveva compiuto 64 anni di età e che aveva versato 36 anni di contributi di andare in pensione anticipatamente.

Inter, Spalletti: "Sono in missione per riportare in alto questa squadra"
Spalletti , che rispetto alla sfida vinta contro la Fiorentina cambia sei giocatori si dice soddisfatto. La Juventus potrebbe prendere ancora più convinzione dopo la vittoria di oggi con il Napoli.

Le premesse comunque ci sono tutte: il Governo, infatti, ha a disposizione 7 miliardi di euro per rivedere la riforma Fornero, e per questo i Gruppi Uniti sperano che "non ci siano problemi nell'utilizzare queste risorse per fare il bene dei lavoratori" consentendo loro l'accesso anticipato alla pensione. Adesso resta da capire quali saranno gli eventuali 'paletti', con gli anni di contribuzione minima che dovrebbero essere di 38 anni.

Un principio che, di fatto, cancella l'attuale impianto che prevede 67 anni dal 2019 per l'uscita di vecchiaia. Quindi si potrebbe continuare ad andare in pensione indipendentemente dall'età avendo 42 anni e 10 mesi di contributi (41 e 3 mesi per le donne) anziché 43 anni e 3 mesi. Tuttavia, andrà verificata l'ipotesi di quota 41 che, in virtù proprio dell'aspettativa di vita, potrebbe salire a 41,5 o a quota 42 come misura di sintesi e senza ulteriori vincoli tra la nuova riforma delle pensioni e la legge Fornero. Nello specifico dei lavoratori della scuola, tale verifica dovrà essere fatta già a partire da gennaio 2019 (per il 2018 la domanda scadeva il 20 dicembre 2017) quando, presumibilmente, dovranno presentare istanza di cessazione dal servizio e, successivamente, presentare la domanda di pensione vera e propria, per l'uscita da lavoro a fine 2019.

Comments