Abbiamo provato a cercare su Google "Juncker sobrio o barcollante"

Adjust Comment Print

"Il presidente della Commissione europea Juncker, equiparando l'Italia alla Grecia, fa impazzire lo spread".

"Se l'Italia vuole un trattamento particolare supplementare, questo vorrebbe dire la fine dell'euro".

"Questo signore - ha detto Salvini - è il capo del governo di 500 milioni di europei, un signore che arriva da un paradiso fiscale come il Lussemburgo".

Nella giornata di ieri, Matteo Salvini aveva attaccato il presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker, che aveva paragonato l'Italia alla Grecia, dicendo che avrebbe parlato "soltanto con persone sobrie". "Se cercate su Google 'Juncker sobrio' o 'barcollante', vedrete immagini a volte impressionanti". Questa poteva risparmiarsela. Prima di aprire bocca dovrebbe bere due bicchieri d'acqua e smetterla di spargere minacce inesistenti. Le minacce dell'Europa non mi interessano e come D'Annunzio dico: me ne frego! "Oppure gli chiederemo i danni".

Campagna Nastro Rosa: il Comune di Montalto di Castro c'è
Oltre 8 milioni di viaggiatori Trenitalia sono in totale stati raggiunti dall'iniziativa. Moderatrice la giornalista Silvia Mari . La prevenzione viaggia in treno.

"Abbiamo sempre detto che avremmo fatto una manovra coraggiosa anche se in Europa ci avessero bacchettato".

La replica di Juncker è arrivata attraverso un portavoce della commissione Ue, Alexander Winterstein: "Il rispetto e sicuramente l'affetto" del presidente della Commissione Ue, Jean Claude-Juncker, "per l'Italia e gli Italiani sono molto ben noti".

"Nell'Ue c'è qualcuno che punta a mettere in ginocchio l'Italia per comprare sottocosto le aziende sane che sono rimaste, qualcuno vuole una Italia debole, precaria, in ginocchio perché poi viene a fare shopping e compra quello che i nostri nonni hanno costruito con fatica", ha aggiunto Salvini. Insomma, il governo italiano non può contare neanche sugli amici sovranisti: anche il ministro delle finanze di Vienna che ha la presidenza di turno Ue dell'Ecofin Hartwig Loeger chiede chiarimenti e invita Roma "al rispetto delle regole".

Comments