Campagna Nastro Rosa: il Comune di Montalto di Castro c'è

Adjust Comment Print

L'inziativa, giunta all'ottava edizione, è organizzata da Ferrovie dello Stato e IncontraDonna con il patrocinio del Ministero della Salute e la partecipazione di Farmindustria.

Ad aprire la cerimonia, delegata dal Sindaco Dall'Oca, è stata l'assessore con delega alle pari opportunità Claudia Barbera che ha espresso vicinanza all'Airc, promotrice dell'iniziativa ed ha spiegato come l'amministrazione comunale abbia fortemente voluto aderire alla campagna Nastro Rosa che promuove la prevenzione contro il cancro. Moderatrice la giornalista Silvia Mari.

‘Gf Vip 3′, Francesco Monte rivela dei curiosi episodi accaduti all"Isola 13’"
Fosse essa divisoria o riflettente, è avvenuta la definitiva rottura della barriera che separa queste due sfere. I primi a tirare un sospiro di sollievo sono stati Walter , Jane , Andrea, Stefano e Martina.

Dal 2 al 31 ottobre, a bordo dei treni, medici e volontari di IncontraDonna offriranno gratuitamente visite, consulenze, ecografie e materiale informativo sul tumore al seno, e con uno sguardo alla salute di tutta la collettività. Lo scopo è quello di sempre: combattere il tumore al seno, promuovere corretti stili di vita e sensibilizzare donne e uomini alla cultura della prevenzione. Tra gli eventi che più attirano l'attenzione c'è la PittaRosso Pink Parade 2018 che si svolge a Milano, giunto alla sua quinta edizione invita i cittadini a vestirsi di rosa per un giorno durante una lunga passeggiata o corsa. Per la prima volta, infatti, Frecciarosa arriva in Sardegna sui convogli regionali, sugli InterCity in Sicilia, sui Frecciargento da e per la Puglia, sui Frecciabianca per Reggio Calabria. Per tutto il mese di ottobre sono previste visite e consulenze gratuite sui treni e nelle sale dedicate ai viaggiatori di Trenitalia, nonché la distribuzione di un vademecum della Salute ricco di indicazioni per la salute della donna e della famiglia. Oltre 8 milioni di viaggiatori Trenitalia sono in totale stati raggiunti dall'iniziativa. E ha aggiunto: "Vogliamo aggiungere un piccolo, ma utile tassello alla consapevolezza e all'informazione sul modo più semplice per ridurre i rischi di sviluppare tante patologie". Basta poco per correggere cattive abitudini che hanno però impatti devastanti sulla salute soprattutto se perpetuate per lungo tempo. "La cultura della prevenzione è fondamentale visto che ogni anno in Italia circa 53mila donne ricevono una diagnosi di tumore al seno e circa 800mila vivono la malattia, di cui 30mila in fase avanzata o cronica".

La prevenzione viaggia in treno.

Comments