Tsunami Indonesia: il bilancio provvisorio sale a 384 morti e 600 feriti

Adjust Comment Print

Si teme che il numero delle vittime possa salire ulteriormente perché a quattro giorni dal devastante terremoto-tsunami ci sono ancora aree isolate che non è stato possibile raggiungere. Immediatamente scatta l'allerta tsunami che tuttavia dopo circa un'ora viene inspiegabilmente ritirato.

La frequenza dei terremoti in Indonesia è dovuta al fatto che l'arcipelago di 17 mila isole si estende lungo l'Anello di fuoco, una cintura di faglie sismiche che abbraccia l'Oceano Pacifico e ospita oltre metà dei vulcani attivi nel mondo.

Tra le 100 e le 200 persone potrebbero essere rimaste intrappolate tra le macerie di un complesso residenziale nella città di Palu, crollato durante il terremoto. L'Agenzia Avventista per lo Sviluppo e il Soccorso (Adra) ha messo a disposizione squadre di pronto intervento nell'area del disastro per fornire un rapido aiuto alle persone più colpite da questa tragedia.

"Poco dopo il terremoto, il cortile si è riempito d'acqua provocando il panico dei detenuti che si sono riversati in strada", ha detto Sri Puguh Utami, un funzionario del ministero della Giustizia. Secondo quanto riferito da diverse testate giornalistiche internazionali che riportano i dati dalle fonti locali, fra cui il Washington Post, vi sarebbero almeno 1234 vittime. "Dei danni materiali non sappiamo ancora nulla". E le dimensioni del caos sono ben rappresentate anche dalla fuga di massa dalle carceri.

Ancelotti: "Con Liverpool dobbiamo vincere. Kassai? Sono sorpreso di questa designazione"
Su Klopp : "E' un avversario difficile, è un amico, è un tecnico di grande esperienza e le sue squadre hanno la sua identità". Quale può essere il dettaglio per fare la differenza? Le scelte sono legate solo alla condizione fisica.

Al momento del terremoto, 71 stranieri erano a Palu e la maggior parte viene evacuata, ha spiegato il portavoce. Ma a parte le strutture più grandi come centri commerciali e moschee - già danneggiate dal sisma - il resto sembra essere stato inghiottito dall'acqua.

Lunedì centinaia di residenti sono scesi sulla pista dell'aeroporto di Palu, rendendo molto difficile l'atterraggio di un aereo militare. La scossa è stata seguita da uno tsunami alle 18.22 locali del 28 settembre 2018, con onde alte un metro e mezzo che si sono abbattute sulla costa di Palu.

Gli impianti elettrici e le linee telefoniche sono stati danneggiati in modo grave.

Comments