Accordo di governo sul deficit. Tria: dimezzeremo gap crescita in Ue

Adjust Comment Print

Così, in un aggiornamento del Documento di economia e finanza (Def), il governo prova a rassicurare i mercati e convincere l'Europa.

"Per il momento il deficit al 2,4 resta sicuramente per il 2019, per il 2020 e 2021 stiamo vedendo di accelerare l'abbassamento del rapporto deficit-pil con un intervento massiccio di tagli agli sprechi, con la previsione di una crescita più alta e con la valorizzazione degli investimenti". Dietro le mosse del governo "euroscettico e xenofobo" si intravede, denuncia Moscovici, un tentativo di "sbarazzarsi degli obblighi Ue".

"Parla a vanvera, siamo stanchi degli insulti", replica il ministro dell'interno italiano Matteo Salvini.

Lippi sullo Scudetto: "la Juve è troppo più forte"
Campione del mondo con la Nazionale nel 2006, Lippi vuole arrivare naturale scadenza per tornare nella sua Versilia. Al Guangzhou mi sono trovato bene ma credo che sarà la mia unica esperienza qui, ho voglia di tornare a casa.

Il deficit dell'Italia scenderà al 2% nell'arco di tre anni. Confindustria, pur vicina al governo, vede un più realistico +0,9% nel 2019.

Il rapporto debito/Pil scenderà al 126,5% nel 2021. Non ci sono numeri certi infine sulle coperture. Tra gli impegni per la prossima manovra ci sarà un piano di assunzioni straordinarie per circa 10mila donne e uomini delle forze dell'ordine per portare più sicurezza nelle strade del nostro paese, ha spiegato sempre in conferenza stampa Salvini. Oggi a metà giornata un nuovo vertice a Palazzo Chigi.

Fonti della Lega assicurano che ci saranno 10 miliardi per le misure salviniane, di cui 7 mld per quota 100. "Ma deve essere chiaro che per il M5s o è la manovra del popolo o non ne vale la pena", ha ribadito Di Maio. I possibili strumenti sono molteplici: innanzi tutto una effettiva, e soprattutto efficace, lotta all'enorme evasione fiscale; quindi il ripristino di una reale progressività nelle tassazioni, ricordando che se l'IRPEF è progressiva (e dovrebbe continuare ad esserlo, con buona pace della flat tax) le imposte indirette sono sostanzialmente regressive; ed infine aumentando gli ambiti della tassazione patrimoniale. E i Cinque stelle determinati a non concedere "vantaggi" a Salvini in vista delle elezioni europee. "La riforma della legge Fornero sulle pensioni sarà totale, partirà da inizio anno". Piazza Affari rimbalza in apertura con il Ftse Mib che recupera intorno all'1% trainato dal settore delle banche, mentre lo spread tra il Btp decennale e il Bund tedesco scende ben al di sotto dei 300 punti attestandosi in area 285, annullando lo strappo di ieri che aveva portato il differenziale a 304. Anche il ministro Paolo Savona da Strasburgo prova a rassicurare gli investitori, escludendo "ogni azione contro l'Euro". Non faremo un commissario alla spending review, ma metteremo in piedi un team di esperti.

Comments