Newco Alitalia-Fs, Conte: "Biglietto unico per viaggiare in treno e aereo"

Adjust Comment Print

Il governo gialloverde rilancia la sua idea di ritorno dello Stato in Alitalia, già proposta nei mesi scorsi dal ministro dei Trasporti Danilo Toninelli.

"Alitalia non va salvata, ma rilanciata": è questa la linea del Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, in merito alla questione Alitalia, spiegando che non è in programma un salvataggio della compagnia ma, d'accordo con i maggiorenti dell'esecutivo, il premier Giuseppe Conte e Matteo Salvini, l'obiettivo è quello di far rientrare dentro lo Stato immettendo altro denaro pubblico per un totale di 2 miliardi di euro.

Economia, Matteo Salvini: "Meno tasse a chi investe sul proprio Paese"
Conte promette di "rafforzare" la manovra con un grande piano di investimenti che discuterà con le partecipate. Spread a quota 400? "Io sono molto ottimista, quando parleremo con l'Europa si calmerà".

Il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, ha ragione a sentirsi scavalcato nelle sue prerogative quando il ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, avanza l'ingresso di Fs in una newco partecipata al 15 per cento dal Mef per salvare Alitalia. In Svizzera, ad esempio, con alcune carte-viaggi delle SBB si può viaggiare alternativamente su treni e traghetti ma nessuno, fino adesso, ha realizzato un biglietto unico treno-aereo. "Arriveremo alla scadenza del 31 ottobre", ha spiegato Di Maio, "con una manifestazione di interessi con offerta vincolante per Alitalia". La nuova società, secondo il progetto del vicepremier, avrà una dotazione iniziale di due miliardi "che consente ad Alitalia di tornare competitiva e di avere nuovo slancio". Nessuna proroga è prevista, ha aggiunto, per il prestito ponte da 900 milioni concesso dal precedente governo e che dovrebbe essere restituito da Alitalia entro il prossimo 10 dicembre. "Una dotazione che le consente di emergere dalla linea di galleggiamento". L'ipotesi è avanzata dallo stesso premier Conte. "Oggi la competitività dell'impresa turistica è affidata alla possibilità di raggiungere le mete a costi accessibili e orari intelligenti".

A parlare della newco tra Alitalia-Fs, che potrebbe coinvolgere anche un importante partner tecnico internazionale, anche il premier Giuseppe Conte, secondo cui "l'ingresso di Ferrovie in Alitalia permetterebbe di lavorare al biglietto unico treno-aereo" in modo tale che "un turista, quando arriva in Italia, potrebbe spostarsi in tutto il Paese". "L'Italia è un'industria straordinaria per il turismo e per valorizzarla vogliamo rendere efficiente e attrattivo il sistema di trasporto", aggiunge.

Comments