Khashoggi, 12 sospetti legati a sauditi

Adjust Comment Print

Il New York Times ha confermato l'identità di nove persone nel gruppo il 16 ottobre, aggiungendo che almeno quattro di loro facevano parte dell'entourage dei viaggi all'estero del principe ereditario saudita Mohammed bin Salman. Secondo il Washington Post, Ankara ha informato gli Stati Uniti di avere registrazioni audio e video che mostrano come Jamal Khashoggi sia stato "interrogato, torturato e ucciso" dentro il consolato prima che il suo corpo venisse smembrato. Ma Trump continua a serrare i ranghi intorno a Riad. "Fatelo fuori di qui, mi metterete nei guai", si sentirebbe dire al console Mohammed al-Otaibi, che ieri pomeriggio ha lasciato Istanbul per rientrare in patria. Al Arabiya, giornale saudita notoriamente poco affidabile e molto vicino alla famiglia reale, ha negato questa ricostruzione e ha detto che i 15 sauditi erano in realtà "turisti", una versione poco plausibile. "Abbiamo passato una cosa simile con il giudice Kavanaugh e lui è sempre stato innocente per quel che mi riguarda". Intanto re Salman si prepara ad incontrare il segretario di Stato americano Mike Pompeo, arrivato a Ryadh.

Il Nyt accusa Mbs. Il canale televisivo di proprietà pubblica TRT World riporta che le autorità sospettano che i sauditi se ne siano andati con materiale di videosorveglianza del consolato. Una quinta persona sospettata di essere coinvolta con la scomparsa di Khashoggi è un medico legale che ricopre incarichi di alto livello nell'amministrazione saudita, al servizio del ministero degli interni, una figura - scrive il Nyt - che può prendere ordini solo dai vertici della monarchia. Anche alla Cnn tre fonti vicine alla vicenda avvalorano la tesi dell'interrogatorio organizzato dagli 007 sauditi, vicini al principe ereditario. Stando a quanto afferma l'editorialista Sevilay Yilman sul sito del quotidiano, gli investigatori turchi starebbero "indagando seriamente" sull'ipotesi che il corpo del giornalista del 'Washington Post' sia stato fatto sparire usando dell'acido. Secondo il quotidiano, Khashoggi è stato torturato nel corso dell'interrogatorio, nel quale gli sarebbero state amputate le dita da parte di agenti sauditi. In seguito sarebbe stato decapitato.

Chi è Nacho Palau, il compagno di Miguel Bosè
Pe Bosè è infatti un momento molto difficile visto che pare che il cantante debba all'erario spagnolo circa 2 milioni di euro . La separazione tra Miguel Bosé e Ignacio Palau rischia di trasformarsi una guerra per i figli.

La Davos nel deserto sarà disertata anche dal numero uno di Uber, il Ceo Dara Khosrowshahi, dal ceo di Viacom Bob Bakish e dal co-fondatore di Aol, Steve Case. I ministri degli esteri del G7 in una dichiarazione congiunta si dicono "turbati" per la vicenda del giornalista dissidente saudita Jamal Khashoggi. "Coloro che sono responsabili della sua scomparsa dovranno renderne conto", affermano i ministri che si appellano anche alla collaborazione tra le autorità turche e saudite. "Spero che il re e il principe ereditario non sapessero".

Comments