Processo Wanda Nara-Maxi Lopez, pm chiede 4 mesi per la showgirl

Adjust Comment Print

Davanti alla seconda sezione penale del Tribunale di Milano ecco che il vice-procuratore onorario ha richiesto 4 mesi di carcere con la concessione delle attenuanti generiche per Wanda Nara, attuale signora Icardi per la condivisione dei dati personali dell'ex compagno Maxi Lopez.

Wanda Nara, che proprio in queste ore ha aperto gli armadi di casa sua mostrando borse e scarpe di lusso sui social, era attesa in aula ma ha preferito non presentarsi e il suo legale ha chiesto per lei l'assoluzione in quanto "non vi è la prova della responsabilità" della donna.

Btp, tassi in forte ascesa nelle aste del Tesoro
Male anche il comparto del risparmio gestito , che soffre dopo i dati sulla raccolta e in un mercato che dà poche soddisfazioni. L'ondata di vendite partita alla vigilia da New York ha intanto travolto anche in mercati asiatici.

I fatti si riferiscono al 22 giugno 2015, ovvero a quando i rapporti tra Wanda Nara e il suo ex marito Maxi Lopez si erano incrinati, con il famoso triangolo con l'attuale compagno Mauro Icardi. La ex modella e attrice avrebbe voluto "trarre profitto" dal suo blitz che secondo l'accusa avrebbe procurato "nocumento" al calciatore proprio perché in quel periodo erano in corso le "operazioni di calciomercato".

Dopo la fine del matrimonio lo scontro tra i due, anche pubblico, andò avanti a lungo. "Non c'è la prova che sia stata lei l'autrice dei post sui social network - ha sottolineato il difensore - e nemmeno che abbia creato un danno al calciatore". Il giorno della sentenza è fissato per il 29 ottobre.

Comments