Il bomber Piatek gela il Napoli: "Adesso penso solo al Genoa"

Adjust Comment Print

Sarà una partita diversa ma sono convinto che possiamo fare qualcosa di buono.

Al termine del match Jurić è intervenuto ai microfoni di Sky Sport, elogiando la prestazione dei suoi uomini e mostrando tutta la sua soddisfazione per il risultato ottenuto: "Sapevo che avremmo potuto fare una bella partita, poi ti deve anche girare bene per poter pareggiare in casa della Juventus". Questo non va bene, perché da queste partite passano gli scudetti e dopo 10' del secondo tempo abbiamo iniziato a pensare a Manchester. Oggi dovevamo vincere, siamo passati da frenetici ad addormentati e viceversa. Abbiamo avuto una buona reazione, ma confusionaria. "Torniamo con i piedi per terra per capire che ci vuole sacrificio".

Anche la Roma su Piatek
Lo ha fatto personalmente il presidente Aurelio De Laurentiis , che ha alzato il telefono e ha chiamato Preziosi . I giallorossi sono al momento più avanti: Monchi ha contatto l'agente che lo ha proposto a Preziosi , Giuffrida .

Parola al campo. Dopo il terremoto che ha portato all'esonero di Ballardini e al ritorno di Juric sulla panchina del Grifone, il Genoa è atteso dalla prima sfida ufficiale dopo l'avvicendamento. La Juventus si ferma, ma rimane saldamente prima in classifica a 25 punti. Speranza ovviamente inversa a quella di Piatek e dei tifosi rossoblù che giovedì, al Museum, gli hanno dato una grande dimostrazione d'amore. Ci è andato bene che abbiamo difeso bene sugli ultimi contropiedi. Si è trattato del primo gol genoano dopo cinque gare consecutive allo Stadium senza segnare. Il tecnico ha poi concluso dicendo di non aver alzato la voce in spogliatoio: "Non serve".

Volevo dedicare il gol a mia mamma, che oggi era qua. "Non è successo, può capitare".

Comments