F1 Austin, Vettel: "Peccato per pole, contento del giro"

Adjust Comment Print

Nonostante Sebastian Vettel si sia qualificato con il secondo tempo utile, la sua effettiva posizione in partenza per la gara sul circuito delle Americhe sarà la quinta, a causa delle tre posizioni di penalizzazione inflitte al tedesco della Ferrari. Indietro le Ferrari con Kimi Raikkonen nono (+4" 727) e Vettel decimo (+5 "196).

Hamilton ha detto: "è stato necessario un grande giro per fare questa pole, è stato molto importante, siamo stai molto vicini, ma non sapevo quanto saremmo stati vicini". Il primo è stato buono ma non perfetto, il secondo è stato quello che mi ha consentito di raggiungere la pole. È stato un mio errore e le regole sono le regole. Partire con le super soft?

Pensioni quota 100 "accelererà turn over generazionale". PENSIONI NEWS
La famigerata quota 100 , che corrisponde alla somma dell'età anagrafica, cavallo di battaglia della Lega, scatterà a febbraio. Lo ha detto il vicepremier, Matteo Salvini , nel corso di una conferenza stampa a palazzo Chigi.

Un po' di amarezza nelle parole di Seb: "Siamo andati molto vicini alla pole ed è un gran peccato averla mancata per così poco". Sul bagnato di no ma sull'asciutto meglio, non ce l'aspettavamo, ma meglio così. Sei centesimi si possono trovare ovunque e si può discutere all'infinito su dove li ho persi, ma sono abbastanza contento del giro che ho fatto.

Tutto sommato soddisfatto Kimi Raikkonen, autore del terzo tempo ma "promosso" in prima fila per la retrocessione del compagno: "Forse sono stato un po' troppo lento, ma alla fine va bene così, è stata una giornata positiva".

Comments