Sentenza TAR: Assemblea di B convocata d'urgenza

Adjust Comment Print

La Lega di Serie B ha deciso all'unanimità che ricorrerà al Consiglio di Stato contro la decisione del Tar del Lazio che aveva bocciato il format del campionato a 19 squadre. La nuova decisione potrebbe arrivare già domani, in caso di esito negativo resta viva l'ipotesi del blocco del campionato cadetto fino al 26 marzo, data della discussione di merito innanzi al TAR.

Volley in lutto: morta Sara Anzanello
La giovane è deceduta a seguito di una grave malattia che l'ha colpita nel 2013. Si aggiudicò il premio personale "Miglior Muro" al World Grand Prix nel 2006.

Questa la dichiarazione del presidente della Figc Gabriele Gravina, appresa la notizia della impugnazione da parte della Lega di Serie B dei provvedimenti adottati ieri dal Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio al Consiglio di Stato. A questo punto non possiamo più aspettare quello che accadrà: qui ci sono 19 società che hanno dei diritti. "Oggi scopriamo che la Figc non riconosce le stesse delibere e ritiene di tutelare soggetti ancora non identificabili attraverso i ripescaggi - ha spiegato -". "Da lui ci aspettiamo riforme" ha detto (giustamente) il presidente Balata, di sicuro non credo si fosse aspettato una situazione così spinosa da trattare. "Chiunque andrà a modificare il quadro normativo sul quale noi abbiamo fatto ragionevole affidamento, sarà soggetto a ingenti obblighi risarcitori e si parla di milioni di euro in ballo per ogni squadra". Noi abbiamo il 31% di giovani che giocano nel nostro campionato, la Federazione deve tutelarci. "A tal proposito, ho deciso di convocare tempestivamente il Consiglio Federale (martedì 30 ottobre alle ore 11,00), unico organo statutariamente competente per decidere".

Comments