Dramma Leicester, il club conferma: "E' morto il nostro presidente"

Adjust Comment Print

La polizia di Leicestershire ha detto che le altre quattro vittime dell'incidente sono due membri dello staff di Srivaddhanaprabha, Nursara Suknamai e Kaveporn Punpare, il pilota Eric Swaffer e il passeggero Izabela Roza Lechowicz. Poco dopo il fischio finale del match pareggiato in casa 1-1 contro il West Ham, l'elicottero sul quale viaggiava Vichai Srivaddhanaprabha, proprietario del club inglese entrato di diritto nella storia del calcio per aver vinto nel 2016 contro ogni pronostico la Premier League con l'allenatore italiano Claudio Ranieri, si è schiantato fuori al King Power Stadium. Inutili i tentativi di soccorso da parte di alcuni agenti di polizia intervenuti tempestivamente sul posto, dato che il mezzo ha immediatamente preso fuoco.

Srivaddhanaprabha era solito prendere l'elicottero per tornare a Londra dopo le partite casalinghe del Leicester a cui assisteva. [.] Lo stadio è stato subito evacuato, la zona chiusa al traffico, mentre il violento incendio nel parcheggio è stato spento in mezz'ora. Il portiere del Leicester Kasper Schmeichel sarebbe stato visto in lacrime mentre Jamie Vardy ha pubblicato un tweet con una serie di mani giunte in preghiera.

Desirée, l'autopsia conferma: "Drogata e violentata nello stabile occupato dagli spacciatori"
Sebbene gli esami tossicologici siano ancora in corso, i medici legali considerano probabile la morte per overdose. Qualcuno racconta che forse le avevano rubato lo smartphone o il tablet e che era andata lì per riprenderselo.

Un fotografo presente allo stadio sabato sera ha spiegato alla radio della BBC che la causa dell'incidente potrebbe essere da ricercarsi in un problema tecnico: "Il motore si è fermato e ha emesso un leggero ronzio, come un rumore stridente". Sono tutti morti sul colpo. Devozione religiosa che aveva caratterizzato anche il momento dell'acquisto del club inglese di calcio Leicester. Il patron thailandese, infatti, fece benedire la propria squadra da monaci buddisti arrivati direttamente dalla Thailandia ed aveva addirittura preteso e ottenuto che l'intero club si recasse a pregare al tempio di Emerald Buddha nella capitale della Thailandia. "Un comunicato più dettagliato verrà pubblicato quando avremo informazioni più chiare e precise", ha dichiarato il portavoce. Con fatica il personale della sicurezza ha ripristinato l'ordine. Così dunque potrebbe aver deciso di fare stasera.

Comments