Pinocchio, Matteo Garrone "Dirigere Roberto Benigni è un sogno"

Adjust Comment Print

Anche Robeto Benigni ha diretto e interpretato il suo "Pinocchio" nel 2002, non nasconde l'entusiasmo per il nuovo progetto: "Un grande personaggio, una grande favola, un grande regista: fare Geppetto diretto da Matteo Garrone e' una delle forme della felicità". La scelta di Roberto Benigni ci sembra uno dei colpi di genio di Garrone, e il fatto che Benigni abbia accettato di interpretare Geppetto è un regalo che ci riserverà delle meravigliose sorprese. Presto, però, lo vedremo tornare tra le trame della storia di Collodi, perché Matteo Garrone ha scelto Roberto Benigni per impersonare Geppetto, il falegname-padre del celebre burattino. "Girare finalmente Pinocchio e dirigere Roberto Benigni sono due sogni che si avverano in uno" dice Garrone confermando che le riprese inizieranno nei primi mesi del 2019, in location spalmate lungo tutto lo Stivale: dalla Toscana alla Puglia.

"Con il burattino di Collodi - ha aggiunto Garrone - ci 'inseguiamo' da quando, da bambino, disegnavo i miei primi 'storyboard'". Poi, negli anni, ho sempre sentito in quella storia qualcosa di familiare. Anche con Benigni è stato un "inseguimento" iniziato molto tempo fa: l'ho conosciuto da bambino, grazie a mio padre (il critico teatrale Nico Garrone, tra i primi a scrivere di Benigni ai suoi esordi, ndr). Nel nostro paese la pellicola sarà distribuita da Rai Cinema mentre in Francia se ne occuperà Le Pacte, i diritti mondiali sono invece di HanWay Films.

WhatsApp sta per introdurre gli sticker! (aggiornato: sono qui!)
Inoltre ci sarà la possibilità di scaricare pacchetti extra di adesivi speciali con personaggi dei fumetti, con animaletti o con buffe faccine.

Si tratta di una coproduzione internazionale Italia-Francia. Voglio ringraziarlo per la fiducia che ha dimostrato accettando di condividere con me questa nuova e audace avventura. "Non vedo l'ora di poter vedere la versione di Garrone, con un attore unico come Roberto Benigni", aggiunge Jeremy Thomas di Recorded Picture Company. E non mancano le critiche sul web, legate soprattutto al flop del comico toscano nella sua versione di Pinocchio.

Le creature e i personaggi di Pinocchio saranno il più possibile realistici, mescolando trucchi prostetici ed effetti digitali grazie alle capacità di due grandi professionisti: il due volte premio Oscar per il Miglior Trucco Mark Coulier (Grand Budapest Hotel, The Iron Lady) e la VFX Supervisor Rachael Penfold (The Revenant, Cloud Atlas).

Comments