Manovra, Di Maio mitiga: nessun litigio con Draghi, stiamo bene in Europa

Adjust Comment Print

"Non c'è nessuna volontà di portare l'Italia fuori dall'euro". Certamente questi bond sono nel portafoglio delle banche, se perdono valore intaccano il capitale delle banche. Perché i rischi di scenario continuano ad essere "bilanciati" nonostante alla Brexit, al tramonto di una ripresa che dura da anni e alla guerra commerciale si sia aggiunto - lo dice Draghi - il rischio Italia. "Se mi si chiede cosa si può fare riguardo alle banche, dato l'allargamento dello spread negli ultimi sei mesi, una prima risposta è ridurre lo spread e non mettere in dubbio la cornice istituzionale che sorregge l'euro" ha asserito. "Abbiamo l'Omt come strumento specifico".

In conferenza stampa a Francoforte, Mario Draghi ha ribadito di sperare in un possibile accordo economico con l'Italia, al fine di non farla sprofondare in rialzi di spread e in un conseguente collasso economico. Il governatore della BCE si dice "fiducioso che un compromesso si possa raggiungere", ma sui contenuti si allinea a quanto affermato dal commissario Valdis Dombrovskis, "dobbiamo applicare le regole di bilancio, ma stiamo anche cercando il dialogo".

Ma la BCE avrebbe la possibilità di intervenire nel caso in cui lo scontro tra il governo italiano e la commissione europea dovesse farsi più cruento?

La Banca Centrale Europea ha lasciato comunque i tassi d'interesse invariati: il tasso principale resta fermo allo 0%, quello sui prestiti marginali allo 0,25% e quello sui depositi a -0,40%.

Il coming out di Marco Carta e tutti i gossip del weekend
Io l'ho perdonato, perché davvero è passata, gli voglio bene come se ci fosse stato, forse anche lui avrà avuto i suoi motivi. Nel mio percorso è capitato che qualcuno avesse provato a dire qualcosa su di me, al posto mio, anche quando non mi andava.

La Bce conferma che il Qe proseguirà fino a dicembre e al ritmo di acquisti di 15 miliardi mensili, e 'anticipa che in seguito, se i dati più recenti confermeranno le prospettive di inflazione a medio termine, gli acquisti netti giungeranno a termine.

È stato il turno di Mario Draghi esprimersi sulla manovra italiana.

Oggi lo spread tra Btp e Bund si riporta stabilmente sopra la soglia dei 310 punti base, con oscillazioni attorno a 313 punti.

Dello stesso avviso appare anche l'altro vicepremier, Matteo Salvini, che durante il Consiglio Federale della Lega a Milano ha dichiarato: "Non commento gli altri".

Comments