Pensioni, ecco come si potrà lasciare il lavoro a 62 anni

Adjust Comment Print

La misura su cui il governo si gioca la gran parte delle sue carte è quota 100, ma l'operazione previdenziale dell'esecutivo non si ferma a questa unica misura. "Anche senza arrivare a cifre di questo tipo che sono molto impegnative io credo che non ci siano le condizioni finanziarie".

Per la riforma della legge Fornero e il meccanismo di quota 100 "finora c'è solo un fondo di 6,7 miliardi per il 2019 che poi diventano 7".

Per le misure che non prevedono un limite di età, come Quota 41 e pensione anticipata per uomini e donne, si è operata una semplificazione ipotizzando nel primo caso che il lavoratore precoce che ha iniziato a lavorare a 17 anni abbia mantenuto una carriera lavorativa stabile e senza interruzioni, e nel secondo caso un inizio dell'attività lavorativa all'età di 19 anni. Con l'opzione contributiva della pensione di vecchiaia, infatti, sono sufficienti 5 anni di contribuzione. Per i lavoratori privati è prevista una finestra "mobile" di tre mesi.

"PENSIONE ANTICIPATA - Resta a 42 anni e 10 mesi anche per il 2019 il requisito contributivo per accedere alla pensione anticipata indipendentemente dall" età anagrafica (41 anni e 10 mesi per le donne) ma il diritto ad avere l'assegno si avrà tre mesi dopo la maturazione dei requisiti. Per alcuni si tratta di una sorta di gesto distensivo del governo Conte nei confronti di Bruxelles che ha bocciato la bozza parlando di deviazione significativa. Nel caso in cui, invece, la legge di Bilancio 2019 preveda un cumulo apposito, i versamenti presso le casse professionali potrebbero non essere compresi tra i contributi che si possono sommare.

Manovra, Di Maio mitiga: nessun litigio con Draghi, stiamo bene in Europa
Oggi lo spread tra Btp e Bund si riporta stabilmente sopra la soglia dei 310 punti base, con oscillazioni attorno a 313 punti. Certamente questi bond sono nel portafoglio delle banche , se perdono valore intaccano il capitale delle banche .

La nascita di quota 100 servirà a molti lavoratori per anticipare la pensione, ma non cancellerà la legge Fornero.

FONDI SOLIDARIETÀ, ASSEGNO STRAORDINARIO FINO A TRE ANNI PRIMA DI RAGGIUNGERE QUOTA 100: Si lavora a una norma sui fondi di solidarietà bilaterali per cui in presenza di accordi collettivi con i sindacati per favorire percorsi di ricambio generazionale si potrà erogare un assegno straordinario di sostegno al reddito di lavoratori che raggiungano i requisiti previsti per la pensione anticipata nei successivi tre anni.

I ragionieri ottengono invece la pensione di vecchiaia anticipata, o di anzianità, con 63 anni e 4 mesi di età e un minimo di 20 anni di contributi.

Se la quota 100 nel 2019 dovesse essere meno brillante del previsto, l'anno successivo verranno utilizzate meno missioni per aumentarne l'appetibilità. Per il personale della scuola, al momento, giunge solo un'indicazione generica: "la finestra è annuale". Il motivo è essenzialmente uno, ovvero che questi due argomenti saranno contenuti in due specifici provvedimenti normativi e il fatto che non siano contenuti nella legge di bilancio, presentata proprio oggi, dipende dal fatto che il governo forse non ha avuto ancora abbastanza tempo per poter mettere a punto questi provvedimenti. L'anno prossimo sarebbe dovuto scattare l'aumento di cinque mesi del requisito, a 43 anni e tre mesi. La pensionata è anche andata direttamente allo sportello senza riuscire ad avere quello che le spetta di diritto. "E non è noto che fine faranno l'Ape volontaria e quella sociale".

Comments