Desirée, bara e rose bianche, a Cisterna i funerali

Adjust Comment Print

Nella chiesa di San Valentino, quartiere popolare di Cisterna dove Desy era nata e cresciuta, c'erano tutti i suoi amici, parenti e tanta gente che ha voluto tributarle l'ultimo saluto. E' cosi' che la folla, circa un migliaio di persone, ha salutato l'uscita della bara di Desirée Mariottini dalla chiesa di San Valentino a Cisterna di Latina, al termine dei funerali della sedicenne stuprata e trovata morta in un capannone nel quartiere di San Lorenzo a Roma. Oltre a un italiano, conosciuto come Marco, che - secondo quanto raccontato da più di un testimone - sarebbe stato abituale frequentatore del covo di tossici e pusher di San Lorenzo e avrebbe fornito agli aguzzini della 16enne gli psicofarmaci poi finiti nel micidiale mix di droghe spacciato per metadone e utilizzato per stordire e stuprare Desirée, la polizia sta cercando di rintracciare anche altri due stranieri che, secondo uno degli arrestati, avrebbero partecipato allo stupro. Presenti anche le autorità, il sindaco di Cisterna di Latina Mauro Carturan e il presidente della provincia Carlo Medici.

"In questa chiesa Desirée da me ha ricevuto la Prima Comunione e, qualche anno dopo la Cresima".

Centinaia di persone hanno atteso l'arrivo del feretro, accolto da striscioni e dalle note della canzone di Jovanotti "Per te". Non avrei mai pensato che un giorno, oggi, sarei stato io stesso a darle l'ultimo saluto", con la voce rotta è don Livio Fabiani a celebrare la funzione e ha invitare la comunità a stringersi intorno alla famiglia di Desirée: "Facciamo loro sentire la nostra vicinanza e il nostro affetto. Una zia della ragazza la ricorda così, la sua "principessa Raperonzolo". "Ora ci perseguita il dubbio di non aver fatto abbastanza, di non averti raccontato che a volte sono i cattivi a sconfiggere i buoni e che i malvagi esistono". "Ci affidiamo a te Desirée, aiutaci".

Formula 1: Hamilton campione del mondo. Ferrari sul podio in Messico
Red Bull protagonista tutta la giornata, con Daniel Ricciardo subito alle spalle del compagno di squadra. Peccato che i freni lo abbandonano poco dopo, resta però negli occhi il bel duello con Charles Leclerc .

Attendere un istante: stiamo caricando il video.

Ad accogliere la bara bianca di Desirée, per strada e in chiesa, c'erano palloncini rosa e bianchi a forma di cuore e rose bianche. Poi, i fuochi d'artificio.

In una nota, "il Campidoglio ha proclamato il lutto cittadino". Un invito anche ai commercianti della città ad abbassare le saracinesche durante la cerimonia funebre.

Comments