Statistiche Inter-Genoa: Spalletti domina. Centrocampo e possesso super

Adjust Comment Print

L'Inter schianta il Genoa. "Il ventenne argentino va subito vicino al gol dopo 77", su invito di Politano da destra, ma il sinistro da pochi passi finisce a lato, poi Lautaro vivrà una gara in salita, spesso anticipato dal coetaneo Romero, argentino come lui. Che nel recupero si prende ancora la scena, regalando a se stesso la soddisfazione del 4-0 con un preciso sinistro all'angolino e a Nainggolan - al rientro dall'infortunio - una pennellata sulla testa per la manita finale.

"Col Barcellona - le altre parole di Gagliardini - sarà una partita difficilissima, là hanno dimostrato che tipo di squadra sono, ma penso che abbiamo tutte le carte per giocarcela".

Il Genoa ha uno sprazzo con Lazovic, che salta D'Ambrosio sulla linea di fondo e crossa con pericolosità, ma fuori.

Fognini-Federer, i ritiri decretano l'ottavo di finale — ATP Parigi
Sarà certamente l'ottavo di finale clou quello tra Federer e Fognini , ma non è finita qui quanto a rinunce importanti dell'ultima ora.

Marcatori: 14' pt e 5' st Gagliardini, 16' pt Politano, 46' st Joao Mario, 48' st Nainggolan. Dai dati è facilmente intuibile come il tecnico di Certaldo, oltre ad aver migliorato questo punto di forza rispetto alla sua prima annata milanese, ha fatto anche meglio dello Special One e dell'attuale ct azzurro. Una partita già in discesa appena al quarto d'ora e controllata per novanta minuti dalla squadra di Spalletti.

"L'impatto è stato super", ha esordito a 'Sky Sport' un più che oddisfatto Spalletti dopo il 5-0 inflitto al Genoa che permette alla sua Inter di tornare al secondo posto insieme al Napoli e, per ora, a soli tre punti dalla capolista Juventus: "Siamo stati alti riuscendo a scappare quando si doveva". (27 Padelli, 2 Vrsaljko, 8 Vecino, 9 Icardi, 13 Ranocchia, 18 Asamoah, 23 Miranda, 87 Candreva).

Ammoniti: D'Ambrosio (I), Gunter (G), Lautaro Martinez (I), Sandro (G), Veloso (G).

Comments