Dà fuoco alla sua auto e accoltella passanti: paura a Melbourne

Adjust Comment Print

Secondo alcune ricostruzioni il fuoco dentro al pick up dell'uomo sarebbe stato provocato da un ordigno esplosivo lanciato dallo stesso proprietario dentro il mezzo. La polizia ha confermato un arresto e ha riferito di non essere alla ricerca di altre persone sospettate e che non pensa si sia trattato di terrorismo.

"L'autore dell'operazione a Melbourne era un combattente dello Stato islamico e ha portato a termine l'operazione per prendere di mira cittadini della coalizione" anti Isis guidata dagli Stati Uniti, ha annunciato l'agenzia. In un primo momento si era diffusa la notizia, poi smentita, dell'uccisione dell'uomo da parte della polizia.

Diretta X Factor 2018 Live: chi è stato eliminato nella seconda puntata
La giovane cantante di origini capoverdiana se la cava con un'ottima esibizione, impeccabile dal punto di vista tecnico. Le voci dei concorrenti lo seguono poi in una corale di 'English man in New York' e 'Every breath you take' .

L'assalitore, secondo il racconto dei testimoni, ha cominciato ad attaccare dei pedoni vicino al suo pick-up in fiamme, che aveva guidato fino al centro della città. L'attacco è avvenuto nel quartiere d'affari in pieno pomeriggio, quando la gente cominciava a uscire dal lavoro e iniziava il fine settimana. L'uomo, alto, indossava una tunica nera. Un passante, in attesa della polizia, si è difeso scagliandogli contro un carrello da supermercato. I poliziotti hanno risposto sparando al loro aggressore all'altezza del petto. Sul posto è stata dispiegata una squadra di artificieri, per mettere in sicurezza il quartiere e compiere verifiche sul veicolo in fiamme.

La città di Melbourne è stata teatro negli ultimi anni di diversi attacchi.

Comments