Pato sfida Ibrahimovic: bivio Milan tra ingaggio e competitività

Adjust Comment Print

In questo secondo libro Ibrahimovic non nasconde minimamente il fatto che a quel tempo (era l'estate 2012) fece di tutto pur di restare a vestire la maglia rossonera e scongiurare il passaggio al Psg.

In questi giorni si parla con insistenza di un possibile ritorno di Zlatan Ibrahimovic al Milan. Ibrahimovic era la stessa del Milan all'epoca e ricorda: "Galliani mi disse: 'non preoccuparti Zlatan, non ti venderemo mai'. Qualche settimana dopo mentre mi trovo nella mia casa di Waxholm, appena tornato da una passeggiata con il jetsky trovo cinque chiamate perse da parte di Mino Raiola". "Ok -mi dice Mino - guarda che ti sta per chiamare Leonardo". Leonardo? Quale Leonardo? Poi ho immediatamente realizzato, mi ha parlato di Leonardo, il ds del Psg.

La conferma delle Spice Girls: il ritorno senza Victoria Beckham
La storia delle Spice Girls è quella di un fenomeno musicale - uno dei più importanti degli anni Novanta - spinto e sostenuto ampiamente dal marketing .

L'ESCAMOTAGE FALLITO - Ibra però racconta di essersi infuriato e di aver fatto di tutto per far saltare il trasferimento: "Quando ho riparlato con Mino gli ho detto di rendere tutto diffcile al Psg". Ibra piace di più, ma ha chiesto 18 mesi di contratto a 6 milioni di euro di ingaggio e così il Diavolo si è un po' raffreddato. "Dico a Mino che non risponderò perchè Galliani mi ha assicurato che non mi avrebbero venduto ". Mino mi ha semplicemente detto: 'Lo so, ma ti hanno già venduto'. Volevo mantenere lo stipendio che avevo al Milan, aspettandomi che loro dicessero: 'Amico stai esagerando, chiedi troppo'. Così ho detto a Mino di scrivere tutto quello che volevo. L'attaccante svedese, ora a Los Angeles, sembra dunque chiudere alla possibilità di tornare a gennaio in Europa dopo una prima annata a Los Angeles dove ha mancato la qualificazione ai play-off ma ha chiuso con 22 gol e 10 assist in 27 partite, ottenendo anche la candidatura a miglior giocatore della stagione. Sono un uomo di parola.

Comments