ATP Finals 2018, Djokovic supera Zverev 6-4, 6-1 nel gruppo Kuerten

Adjust Comment Print

Novak Djokovic ha regolato Isner davanti a Cristiano Ronaldo, la cui presenza alle ATP Finals a Londra ha fatto più scalpore della vittoria del tennista. Insomma, una vittoria che vale come avviso ai naviganti: Nole vuole il sesto titolo in carriera al Masters di fine anno, e dopo i primi due giorni sembra il favorito assoluto. Il croato, alla quarta partecipazione alle Finals, vanta un poco invidiabile record di 1-9.

Al gigante (2,08 di altezza) di Greensboro non sono bastati 13 ace e una buona prestazione contro un avversario praticamente perfetto, che ha così mandato un chiaro segnale alla concorrenza, cedendo appena 6 punti sui 43 giocati nei turni di servizio.

Ostia, avvertimento a giornalista Federico Ruffo: benzina davanti casa
Sulla vicenda è intervenuto il presidente della Regione Lazio, Zingaretti: "Solidarietà a FedericoRuffo e a tutti i giornalisti". Ma chi ce l'ha con lui? "Passo gran parte della settimana a Torino , dovevano sapere che ero a casa".

PRIMO SET - Avvio molto solido da parte di Zverev, che pare aver superato i problemi al servizio dell'inizio di match con Cilic e si mostra subito parecchio aggressivo guadagnando la rete più di una volta. Per Zverev, invece, bisognerà attendere quello che sarà un vero spareggio contro Isner nella giornata di venerdì. Qui il tedesco si conquista con merito le prime due palle break dell'incontro (non consecutive) portando a casa due scambi prolungati da fondo, ma il numero 1 del Mondo nel momento importante tira fuori gli artigli e le annulla entrambe, la prima con una solida prima al centro, la seconda con uno scambio mozzafiato concluso con un attacco di dritto in chop.

Comments