In mattinata vertice di Governo a Palazzo Chigi tra Conte ei Vicepremier

Adjust Comment Print

Cosi', Conte ha incontrato prima i leghisti - il vicepremier Matteo Salvini, i sottosegretari Giancarlo Giorgetti e Armando Siri - poi, prima di partire per Palermo per dare il via alla Conferenza per la Libia e' stata la volta di Luigi Di Maio, in attesa di rivederli insieme. Circa un'ora dopo sono arrivate le prime conferme dell'avvio della riunione, da fonti Lega, seguite però da fonti di Palazzo Chigi, sponda M5s, che smentiscono ci fosse stato "alcun vertice"."E' stato solo un fraintendimento", prova a chiarire Rocco Casalino, portavoce del presidente del Consiglio, spiegando ai cronisti il corto circuito informativo che ha portato a far uscire versioni diverse su quanto accaduto nella sede del governo.

I saldi e le stime di crescita della legge di bilancio "restano invariati". E il governo ha scelto la linea dura per rispondere alla Commissione. "Stiamo lavorando a una manovra che garantisce più posti di lavoro, più diritto alla pensione e meno tasse non per tutti ma per tanti italiani. Se all'Europa va bene siam contenti, se all'Europa non va bene tiriamo dritti lo stesso". Alla domanda se la manovra cambierà, Salvini risponde di no scuotendo la testa. Si cambia in base a quello che succede in Italia, ad esempio a causa del maltempo. Quindi è chiaro che dobbiamo mettere più soldi alla voce investimenti sul territorio.

Cda straordinario in Tim: salta la testa dell'amministratore delegato Genish
Intanto è stata convocata una nuova riunione del consiglio di amministrazione , domenica prossima, per nominare un nuovo ad. Al manager sarebbe mancato l'appoggio di Elliott , si apprende da fonti ben informate.

E si era fatto precedere da un tweet in cui preannunciava la corsetta quotidiana prima del consiglio dei ministri.

Comments