MotoGp, a Valencia battaglia Rossi-Viñales per il terzo posto | MotoGP | Motori

Adjust Comment Print

Il circuito Ricardo Tormo di Valencia è stato inaugurato nel 1999 e da quell'anno ospita una tappa del Motomondiale. Il Dottore non ha mai avuto un ottimo feeling con il tracciato della Comunitat Valenciana, infatti ha ottenuto solo due successi nell'arco della sua carriera nel Motomondiale con tre pole position. Nella classe MotoGP, i verdetti più importanti sono già stati espressi: la Honda ha vinto sia il titolo piloti con Marquez, sia quello costruttori.

Arriva con tutt'altro spirito Maverick Vinales che, dopo la vittoria in Australia e il quarto posto in Malesia, vuole continuare il trend positivo per scavalcare il compagno di box: "Ho uno stato d'animo molto positivo". Dopo essere salito sul podio per la quarta edizione consecutiva nel 2005 con un terzo posto, si è presentato all'ultima corsa del Mondiale 2006 in lotta per l'iride con Nicky Hayden ma ha gettato alle ortiche una rimonta durata una stagione intera con una caduta nelle primissime tornate dell'atto conclusivo.

Ostia, avvertimento a giornalista Federico Ruffo: benzina davanti casa
Sulla vicenda è intervenuto il presidente della Regione Lazio, Zingaretti: "Solidarietà a FedericoRuffo e a tutti i giornalisti". Ma chi ce l'ha con lui? "Passo gran parte della settimana a Torino , dovevano sapere che ero a casa".

Per noi sarà un weekend interessante perché è un circuito dove di solito non siamo molto veloci, ma nelle ultime gare abbiamo visto alcuni miglioramenti. "Correre in moto per me è il miglior regalo che potessi avere, quindi qualsiasi cosa mi è servita per raggiungere questo livello". Davanti alle telecamere sembra molto timido, ma in realtà è una persona divertentissima. Abbiamo passato un periodo difficile dal 2002 al 2010 circa, un momento brutto in particolare è stato a Jerez nel 2008 dopo le qualifiche. "Tutto è cambiato e c'è un grande rispetto tra di noi". "Sono sempre convinto che un giorno potrò diventare campione del mondo con la Yamaha". Dani era incredibilmente veloce, nemmeno Sete riusciva a batterlo.

Comments