Il Cda di Tim si ricompatta, Gubitosi verso la nomina ad Ad

Adjust Comment Print

Se ieri mattina alcune agenzie si erano sbilanciate sulla nomina di Gubitosi, il day-after il meeting del comitato nomine di Telecom Italiasono tornati ad affiorare dubbi su chi sarà scelto per guidare il gruppo Telecom Italia in sostituzione di Amos Genish.

Dopo la spaccatura nel Comitato nomine tenuto giovedì scorso, ci sono voluti due giorni di lavorio per riportare l'unanimità tra i consiglieri che fanno capo al fondo Elliot.

L'indicazione di Gubitosi come futuro amministratore delegato e direttore generale di Tim passa a maggioranza nel comitato nomine del gruppo telefonico. Per il commissario straordinario di Alitalia, che in consiglio si è astenuto, si sono espressi tutti i consiglieri eletti nella lista Elliott.

Luigi Gubitosi è il nuovo amministratore delegato di TIM
Luigi Gubitosi è il nuovo amministratore delegato di TIM

Della partita ha parlato in un'intervista al Sole 24 Ore anche l'ex ad, Amos Genish, che ha ripercorso la sua cacciata: "Ho trovato questa decisione per lo meno inusuale, una decisione che mi ha molto sorpreso".

Non resta quindi che attendere domenica per conoscere il nome del nuovo ad della compagnia Tlc, che avrà il non facile compito di tenere la barra dritta in vista in un contesto interno (vedi lo scontro aperto in Cda fra Vivendi ed Elliott) ed esterno (l'accelerazione sullo scorporo della rete auspicata dal ministro Luigi Di Maio) alquanto complesso. Il governo è sceso in campo con un emendamento al decreto fiscale cha facilita l'integrazione tra le reti Tim e Open Fiber, società al 50% di Enel e al 50% di Cdp, presentato da Emiliano Fenu (M5S). Laurea in Giurisprudenza all'Università Federico II della capitale campana, studi alla London School of Economics con Mba all'Insead di Fontainebleau, nel suo curriculum compaiono gruppi del settore delle Tlc ma anche auto e banche. Manager di lungo corso Gubitosi ha una significativa esperienza anche nel campo delle Tlc: dal 2007 al 2011 è stato amministratore delegato di Wind Telecomunicazioni, dopo essere entrato nalla società nel 2005 con la carica di Chief Financial Officer. Inoltre ha anche ricoperto l'incarico di direttore generale Rai. Sia lui sia Sabelli voteranno domani per Gubitosi, che a questo punto non teme i voti negativi dei cinque amministratori in quota Vivendi. Dall'ottobre del 2015 diventa partner del fondo di private equity Advent International e dal maggio 2017 è commissario straordinario di Alitalia, di cui sta gestendo in prima persona la difficile missione di risanamento e rilancio.

Meteo Milano, weekend 17-18 novembre: arriva il freddo, crollo delle temperature
Una situazione di sostanziale maltempo che potrebbe protrarsi per più giorni anche se in un contesto non necessariamente freddo . Al Nord le massime saranno inferiori ai 10 gradi, mentre al Centro e al Sud saranno comprese fra gli 11 e i 16 gradi.

Comments