Usa chiedono agli alleati di boicottare la Huawei per rischi alla sicurezza

Adjust Comment Print

Il governo degli Stati Uniti ha messo in atto un boicottaggio ai danni di Huawei, sospettata di essere gli occhi e soprattutto le orecchie attraverso cui Pechino spia il mondo.

Boicottare il colosso cinese Huawei.

Risposta di Huawei all'articolo pubblicato dal Wall Street Journal sulla vicenda Huawei-Stati Uniti con l'amministrazione Trump che avrebbe contattato paesi alleati per persuadere i fornitori di servizi wireless e internet a non utilizzare le apparecchiature di telecomunicazione della Huawei. "Se il comportamento di un Governo si estende oltre la sua giurisdizione, tale attività non dovrebbe essere incoraggiata", ha dichiarato un portavoce di Huawei. Tante aziende e consumatori scelgono Huawei perché si fidano pienamente e riconoscono il valore che Huawei offre.

Filamenti metallici nell'impasto, panettone ritirato dai supermercati
La confezione è quella da un chilogrammo e l'invito di Maina è di riportare il panettone al punto vendita per la sostituzione. A darne notizia è la stessa azienda che parla di una "possibile contaminazione da filamenti metallici ".

Non solo: secondo alcuni dirigenti di telecom riportati dalla testata finanziaria USA, i dispositivi e la tecnologia Huawei sono al momento praticamente gli unici già pronti per il passaggio alle reti 5G.

I rischi di sicurezza informatica sono considerati più elevati nei paesi alleati degli USA in cui sono presenti basi militari statunitensi: pur impiegando reti e strutture dedicate, gran parte delle comunicazioni e dei dati transitano infatti su reti commerciali, dove i dispositivi Huawei sono largamente impiegati. Una delle preoccupazioni del governo è basata sull'uso di apparecchiature di telecomunicazioni cinesi in Paesi che ospitano basi militari statunitensi, come Germania, Italia e Giappone, aggiunge il report del Wsj.

Se il governo italiano dovesse condividere le posizioni di quello americano per Huawei sarebbe un problema molto spinoso da affrontare, visto che l'Italia è uno dei loro principali mercati non tanto e non solo nel consumer quanto nel settore business, nell'ambito governativo e nelle forniture agli operatori mobili. Huawei oltreoceano fatica anche a commercializzare i suoi smartphone, che non può vendere attraverso le compagnie telefoniche. "Continueremo a servire i nostri clienti globali con le nostre soluzioni innovative".

Comments