Inter-Frosinone 3-0, Keita e Lautaro ripagano la fiducia di Spalletti

Adjust Comment Print

Nessun problema per l'Inter nell'anticipo di San Siro contro il Frosinone. Invece i ciociari restano al penultimo posto. Mattatore della partita Keità Balde, autore di una doppietta, nel mezzo la rete del "Toro" Lautaro Martinez.

Traffico di rifiuti, sequestrata nave Aquarius
Nell'inchiesta sono coinvolti tra gli altri i due agenti marittimi Gianino Francesco e Romeo Giovanni Ivan, e il personale di Medici senza frontiere .

POLITANO ISPIRATO - Alla mezz'ora c'è lavoro anche per Handanovic, ma è solo per raccogliere il tiro debole e centrale scagliato da Chibsah, mentre dieci minuti dopo finisce sul taccuino di Pairetto anche Beghetto per una dura entrata sull'ispirato Politano (come era successo in avvio a Crisetig che l'aveva trattenuto): sulla successiva punizione è Skriniar ad arpionare il cross di Borja Valero ma Sportiello blocca. Il vantaggio arriva con il senegalese, che al 10' ubriaca Goldaniga e Zampano e trafigge Sportiello: con lui sono 12 i giocatori nerazzurri andati a segno. Gara senza storia, con una sola occasione per i giallazzurri capitata a Daniel Ciofani, miracoloso Handanovic nella circostanza. Al 71' Spalletti manda in campo Joao Mario (fuori Nainggolan) e poi Icardi (standing-ovation per Lautaro Martinez al 77'), Longo risponde sostituendo Beghetto con Ghiglione e poi Pinamonti con Campbell. Non è sazia l'Inter, che continua a spingere e va più volte vicina al gol del 3 a 0. Ma soprattutto permette di prepararsi al meglio per il match contro il Tottenham di mercoledì, decisivo per la qualificazione agli ottavi di Champions League.

Comments