Formula 1 - Vettel: "Complimenti a Hamilton, saremo più forti nel 2019"

Adjust Comment Print

Una fotografia esatta dei valori in campo, soprattutto per quel che riguarda i piloti.

Una stagione molto difficile per Valtteri Bottas che si è conclusa con soltanto due pole position, ;siglate in occasione del Gran Premio d'Austria e del Gran Premio di Sochi, ma zero vittorie. In avvio di gara pauroso incidente per Hulkenberg dopo le prime curve, Impatto violentissimo contro il muretto di protezione con la vettura che si capovolge. Al terzo posto Max Verstappen. "Vorrei vedere i piloti spingere di più anche perché il pacchetto 2019 prevede macchine con minor carico aerodinamico e più benzina", ha aggiunto Isola. Ma Verstappen è un pilota vero, destinato a una grande carriera. Alle sue spalle Sebastian Vettel che avrebbe voluto regalare ai tifosi Ferrari un successo per provare a rendere meno amara l'annata.

Renzi,Di Maio riferisca in aula su padre
Quindi Giggino Di Maio è innocente, poi lui di lavoro, lo ha dimostrato più volte, non sa niente. A parole la premessa è condivisa da tutti: le colpe dei padri non ricadono sui figli .

Infine, Vettel ha dedicato un pensiero a Fernando Alonso, che ha chiuso la sua avventura in Formula uno con la gara di Abu Dhabi. Un addio celebrato da Hamilton e Vettel in modo molto più divertente della gara che avevano appena terminato.

Per Vettel il secondo posto è una consolazione amara, il 2018 doveva andare diversamente e il 2019 deve essere l'anno del riscatto. Il tedesco lotta e prova a rientrare nel finale, ma si inchina allo strapotere del campione del mondo. Le celebrazioni sono cominciate prima dell'inizio della gara del GP di Abu Dhabi, quando sulla griglia di partenza Alonso ha riunito i suoi cari - i genitori e la sorella - e le persone che sono state al suo fianco in questi anni: il mentore Flavio Briatore, il braccio destro Luis Garcia Abad, il fisioterapista e uomo di fiducia Fabrizio Borra. Prima della gara il team gli ha dedicato una festa, per lui che è stato l'ultimo campione mondiale della Ferrari. In Red Bull e Ferrari esso viene ottenuto tramite l'assetto Rake (o picchiato): il team di Maranello già dal Messico ha iniziato a sviluppare un nuovo fondo piatto dotato di creste o derive; mentre in Mercedes si utilizza un assetto più neutro ed è proprio per questo che i tecnici cercano di misurare la differenza di pressione fra sopra e sotto il fondo piatto, oltre la portata d'aria che arriva verso il diffusore.

Comments