MotoGp, test Jerez: Petrucci e Ducati davanti a tutti, problemi per Rossi

Adjust Comment Print

Jonathan Rea ha dominato i test della SuperBike di oggi sul circuito di Jerez de la Frontera. Dopo la grande partenza a Valencia nelle prove post GP, la massima cilindrata vive il suo primo giorno andaluso.

Ottimo il feeling con la Ducati ufficiale per Danilo Petrucci.

Alex è tornato in Italia, lo aspettano al Bambino Gesù
In pratica le staminali verranno manipolate e prese dal genitore per poi effettuare il trapianto. Da qui la necessità di arrivare al più presto possibile al trapianto.

Sorprendentemente terzo il giapponese del team LCR, Takaaki Nakagami, poi le due Yamaha di Maverick Viñales e del sorprendente Franco Morbidelli, inframmezzati da Marc Marquez. In HRC, però, c'è da essere soddisfatti soprattutto della crescita di Jorge Lorenzo che ha trovato il quarto tempo a soli 160 millesimi dalla vetta. Il neo arrivato nel team alato fa un deciso passo in avanti rispetto al debutto sulla RC213V restando agganciato alle prime tre posizioni, sarà settimo nel finale. Petrucci e Dovizioso hanno lavorato sulla nuova DesmosediciGP comparando il nuovo prototipo con quello di questa stagione. Si parla di un propulsore nato sulle basi di quello del 2017. Situazione calda anche in Yamaha: Marco Melandri recapita immediatamente un messaggio ai piloti ufficiali e si piazza subito dietro a Lowes ed Haslam, risultando quindi più veloce di Michael Van Der Mark, che accusa un distacco di quasi due secondi dalla Kawasaki in cima alla lista. Per Rossi anche un problema tecnico nel corso del pomeriggio, quando la sua moto si è fermata in pista.

Comments