Papa Francesco, fuori programma con un bimbo di una delegazione veronese

Adjust Comment Print

Durante l'udienza, come riportato da Ansa, Wenzel è salito sul palco dove si trovavano seduti Papa Francesco e monsignor Georg Gaenswein e si è messo a giocare con una guardia svizzera che non poteva scomporsi.

La presenza del piccolo non ha disturbato il Pontefice. Il Papa ha ricordato quindi un detto argentino, che implica "mettere la propria carne sulla griglia", cioè mettersi in gioco: "Questo viaggio, di andare all'annuncio, rischiando la vita, perché io gioco la mia vita, la mia carne - questo viaggio - ha soltanto il biglietto di andata, non del ritorno".

Juventus, Allegri: "Vittoria non facile e meritata. Ronaldo ci dà sicurezza"
Gli acquisti - fa sapere - sono stati fatti da una onlus che raccoglie offerte per l'ospedale infantile Regina Margherita. La missione è compiuta, anche se le due squadre hanno ottenuto il traguardo in modo molto diverso.

Era presente anche l'associazione Ants - Onlus per l'autismo di Lugagnano di Sona oggi, 28 novembre, all'udienza generale in Sala Nervi, in Vaticano.

"La constatazione che molte chiese, fino a pochi anni fa necessarie, ora non lo sono più, per mancanza di fedeli e di clero, o per una diversa distribuzione della popolazione nelle città e nelle zone rurali, va accolta nella Chiesa non con ansia, ma come un segno dei tempi che ci invita a una riflessione e ci impone un adattamento", osserva. Quel bambino è capace di comunicare e di esprimersi e Papa Francesco ha sottolineato il fatto che è libero. "Ciò costituisce un costante insegnamento ecclesiale che, pur inculcando il dovere di tutela e conservazione dei beni della Chiesa, e in particolare dei beni culturali, dichiara che essi non hanno un valore assoluto, ma in caso di necessità devono servire al maggior bene dell'essere umano e specialmente al servizio dei poveri". Il Papa è intervenuto ed ha chiesto al piccolo: "Dammi un bacetto". "Davanti a Dio, tutti dovremmo avere la libertà di un bambino davanti a suo padre". "E chiediamo la grazia che possa parlare". Papa Francesco riflette sulla Prima Lettura in cui San Paolo spiega come la fede venga dall'ascolto e l'ascolto riguardi la Parola di Cristo, e ripete l'abc dell'annuncio cristiano.

Comments