Spray urticante al concerto di Sfera Ebbasta: 6 morti e 120 feriti

Adjust Comment Print

Nel locale c'erano circa un migliaio di persone, in attesa del concerto di Sfera Ebbasta, un trapper molto popolare tra i giovanissimi. Ecco perché sono stati messi sotto sequestro sia le matrici dei biglietti staccati sia l'intero locale. La procura di Ancona ha aperto un'inchiesta: a condurla il procuratore capo Monica Garulli e quello per i minorenni, Giovanna Lebboroni, a coordinarla il procuratore generale Sergio Sottani.

Tali parole sono state rilasciate su Instagram.

Chi ha filmato è un papà che aveva accompagnato la figlia al concerto.

Qualcuno avrebbe spruzzato spray al peperoncino tra la folla. Ma causa della chiusura di un'uscita di emergenza, è stata usata un'altra uscita di sicurezza, quella che dà su un ponticello che, dopo aver attraversato un piccolo fossato, collega il locale al piazzale del parcheggio. Il racconto del giovane, che è ovviamente sotto shock, sarà comunque verificato in maniera più approfondita. In un attimo si è scatenato il panico, che ha preso la forma di una massa in fuga attraverso l'uscita posteriore del locale. Un paio di dati certi però ci sono. Secondo me non arrivavano a mille, anzi calcolando quelli che erano fuori a fumare, dentro ce n'erano poco più di 800. Hanno probabilmente ceduto due parapetti, per la forza d'urto della calca dei ragazzi che uscivano. La discoteca era pienissima, si camminava a stento. "Il numero effettivamente era elevato". Oltre un centinaio i feriti, di cui una decina in gravi condizioni.

Le Iene e l’intervista doppia a Anna Tantangelo e Achille Lauro
Cosa hanno in comune Anna Tatangelo e il rapper Achille Lauro? "Le ho chiesto perdono, ho capito che la stavo perdendo davvero". Su richiesta del figlio Andrea che , vorrebbe un fratellino e una sorellina, la coppia starebbe pensando al secondogenito.

Il rispetto delle norme sulla sicurezza nella discoteca, ha riferito ancora il questore Capocasa, è "in fase d'accertamento da parte dei vigili del fuoco, dei carabinieri e della polizia".

Non è di certo il primo episodio di spray al peperoncino ai concerti rap, che viene usato sia come diversivo per i borseggiatori che come scherzo di pessimo gusto. Nel comunicato diffuso via Twitter dai Vigili del Fuoco, si legge che il panico è dovuto alla "dispersione di una sostanza urticante". Distanti solo di pochi chilometri i due locali e quasi identiche le circostanze del fatto.

La banda dello spray.

Comments