Comital, M5S: Bene Di Maio su convocazione tavolo al Mise

Adjust Comment Print

La Camera ieri ha approvato la Manovra con 312 sì e 146 no la Legge di Bilancio, che venerdì aveva incassato il voto di fiducia con 330 voti a favore e 219 contrari. Di Maio ha impegnato la mattinata con le sigle delle piccole e medie imprese e il pomeriggio con i rappresentanti del settore auto, con le quali ha concordato un confronto tecnico che in poche ore potrebbe portare a superare il balzello ora previsto per l'acquisto delle auto inquinanti, introdotto per 'finanziare' il bonus dato invece per l'acquisto di quelle elettriche, ibride e a metano. Oggi l'esecutivo giallo-verde ha convocato a Palazzo Chigi i sindacati e martedì le imprese vedranno l'altro vicepremier nonché capo politico M5S Luigi Di Maio.

Inoltre, ha proseguito, "il fatto che il governo cominci ad ascoltare le ragioni dello sviluppo e della crescita significa che c'è una consapevolezza" sul rischio di "possibile recessione dell'economia" e sulla necessità di raddrizzare la rotta. A quel tavolo (che avrà "un metodo di lavoro") si sistemeranno circa 30 sigle imprenditoriali contro "le poco più di 10 viste da Salvini", evidenzia lo stesso titolare dello Sviluppo.

Macron alza il salario minimo e apre un dibattito nel Paese
Infatti ora solo una piccola maggioranza dei francesi (il 52%) è favorevole alla continuazione delle proteste dei Gilets jaunes . Memore del precedente italiano, chi si aspettava una rapida (e dura) reazione della Commissione europea è però rimasto deluso.

I temi più dibattuti sono Quota 100 per le pensioni e il reddito di cittadinanza, argomenti su cui la maggioranza appare molto coesa, ma che continua a incontrare aspre critiche sia da parte delle opposizioni sia da Bruxelles. "Ognuno fa il suo". I cantieri o si aprono o non si aprono, l'importante è avere dei si o dei no, io tifo sì. "La via più giusta è bloccare adeguamento a pensione alte non coperte dai contributi; una pensione da 2.500 euro - ha detto - non è alta". Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori. "Mi sembra un segnale di giustizia e equità sociale".

Il ministro Di Maio nel suo intervento con i cronisti è ritornato anche sulla questione delle pensioni d'oro: "Sono sicuro che troveremo un accordo nei prossimi giorni ma vanno assolutamente tagliate e su questo non si discute".

Comments