Manovra 2019, trattativa tra Italia ed UE ancora in corso

Adjust Comment Print

Il deficit strutturale e la fredda apertura dei "falchi" restano nodi ancora non superati mentre il commissario Ue agli Affari Economici Pierre Moscovici in mattinata va all'attacco salvo poi frenare dopo aver visto il ministro del Tesoro Giovanni Tria. "Noi vorremmo che l'intera Ue si facesse carico dei due progetti riformatori" su dissesto e giustizia civile e penale, "dal nostro punto di vista ci sono margini di manovra", afferma il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa dopo il Consiglio Ue rispondendo a chi gli chiede se l'Italia postrà scendere dal 2,04%.

E a testimonianza del fatto che da si comincia a lavorare sui numeri c'è l'arrivo, a Bruxelles, anche del direttore generale del Mef Alessandro Rivera. Tavolo "tecnico" che lo stesso Conte annuncia andrà avanti fino a esaurimento. Tra gli argomenti anche la manovra italiana.

Incontri che, al momento, non hanno avuto ancora luogo, a testimonianza, forse, del work in progress sul negoziato sulla manovra.

Il premier è tornato a rassicurare su quota 100 e reddito di cittadinanza, le misure che stanno più a cuore degli elettori del M5S e della Lega: "Siamo un governo che rispetta gli impegni presi; il mio governo rispetta la fiducia degli italiani, vuole conservare la fiducia degli italiani, ma è anche ragionevole".

Fabrizio Corona aggredito nel boschetto della droga di Rogoredo a Milano
Corona era lì con la troupe di una società che fornisce materiale per la trasmissione " Non è l'Arena " di Giletti . E infine un pensiero al figlio Carlos Maria .

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. "Siccome - ribadisce - non siamo con il cappello in mano e non abbiamo nulla di cui scusarci, anzi abbiamo dimostrato una visione strategica, che è compito della politica: abbiamo intercettato e anticipato una sensibilità sociale diffusa in Europa".

Ma, già così, sembrano non esserci margini per soddisfare le concessioni fatte all'Ue.

Ancor più duri, poi, gli attacchi delle opposizioni.

Il passo indietro sulle cifre ha innescato l'atto alla maggioranza dall'opposizione: "Il 2,04 è una figuraccia di Salvini e Di Maio", ha commentato Matteo Renzi.

Comments