Nizza, Vieira scarica Balotelli: "Difficile da gestire, è un fallimento"

Adjust Comment Print

Pugno duro di Patrick Vieira con Mario Balotelli. In Italia ci pensa la Fiorentina, alla ricerca di una soluzione per i tanti mali del suo attacco, ma Raiola potrebbe avere altre idee in mente: l'Olympique Marsiglia, ad esempio, potrebbe pensarci. "Aveva voglia di dimostrare il suo valore, ma sia io che lui abbiamo capito che non sarebbe stato semplice, anche se lui l'impegno lo ha messo". Fin dall'inizio - racconta - è stato difficile gestirlo, tra voci di mercato e ritardi di forma. Poi la situazione è peggiorata. Vieira ha ammesso pubblicamente che si tratta di "scelta tecnica", mentre in precedenza la mancata convocazione di Balotelli era stata ricondotta ad alcuni, sedicenti problemi fisici, come nel caso delle sfide contro il St.Etienne in Ligue 1 e il Guincamp in Coppa di Francia. "Anche se il 98% dei suoi compagni gli vuole bene, la collaborazione tra di noi può essere definita un fallimento, proprio perché avevamo voglia di farcela". E l'agente, che a Trigoria è di casa, ha proposto a prezzo di saldo il cartellino di Balotelli a Monchi visto che è in scadenza di contratto e visto che il Nizza non intende più sopportarlo nonostante le prime due stagioni positive: 43 gol in 66 partite.

Calciomercato Juventus, Alex Sandro rinnova fino al 2023: è ufficiale
Ho assimilato la mentalità del club e dei compagni, non la perderà mai, quando sono in campo voglio vincere. Ai tifosi dico che darò sempre il massimo, come ho fatto finora, per migliorare ancora.

Alla domanda se allenatore e attaccante abbiano litigato, Vieira glissa: "Niente di personale". La proposta è: prestito gratuito per 6 mesi con stipendio quasi interamente pagato (3,7 milioni) dal Nizza.

Comments