Fattura elettronica e imposta di bollo (virtuale o no?) i chiarimenti dell’Agenzia

Adjust Comment Print

Le novità sul pagamento dell'imposta di bollo sulle fatture elettroniche si applicherà a partire dalle fatture emesse dal 1° gennaio 2019.

Tale innovativo sistema di fatturazione è stato introdotto dal Decreto Legislativo 52/2004 e prevede che i dati non possano essere modificati, che ci sia la firma elettronica del titolare (in modo da garantire l'autenticità del documento) e che il formato di emissione sia l'XML (eXtensible Markup Language). Ma quali dati deve contenere una fattura elettronica? Per molte aziende, infatti, l'obbligatorieta' della fatturazione elettronica, tra privati, sara' solo il primo passo verso la piena digitalizzazione dei processi produttivi e amministrativi e la conseguente ottimizzazione ed efficientamento dei processi aziendali. Il secondo passo per la compilazione della fatturazione elettronica è rappresentato dall'inserimento dei dati del cliente, ovverosia del cessionario/committente, con il 'Codice Destinatario', composto da sette caratteri alfanumerici, che rappresenta l'indirizzo telematico dove recapitare le fatture. Questo è quanto chiede l'Associazione Nazionale Commercialisti presentando un ricorso contro l'Agenzia delle Entrate in via d'urgenza. Per accedere è necessario essere in possesso di una Cns. Dovrà essere il cliente a comunicare al fornitore il proprio 'Codice Destinatario'.

Ricordiamo infatti che il Decreto-Legge 23 ottobre 2018, n. 119, ha stabilito che nei primi sei mesi di applicazione, non ci saranno sanzioni nel caso in cui si emettono le fatture entro il termine della liquidazione IVA.

La fotografia in tempo reale scattata da Infocamere dall'entrata in vigore dell'obbligo (31 marzo 2015) parla di ben 662 imprese che hanno aderito al servizio gestito dalla Camera di Commercio di Terni per un totale di 7.860 fatture registrate.

Atene, esplode ordigno artigianale davanti chiesa: ferito poliziotto
Paura ad Atene per lo scoppio di un ordigno artigianale, collocato da ignoti davanti a una chiesa. L'ufficiale è stato ricoverato in ospedale con ferite minori alla faccia e alle mani.

Nei casi di fatturazione a privati, come si dovranno emettere le fatture?

Il beneficio ottenibile passando da un processo tradizionale basato su carta alla fatturazione elettronica, deriva in larga parte da risparmi legati alla gestione della relazione con il cliente(tempi dedicati a capire se la fattura e' effettivamente arrivata, se e' stata presa in carico, se e quando verra' pagata ecc.) e gestione della conservazione, che introduce risparmi legati all'eliminazione dei costi di gestione dell'archivio cartaceo.

Inoltre non sono soggette alla Fatturazione Elettronica le fatture emesse a soggetti non residenti in Italia, perciò Comunitari o Extra- Comunitari.

Comments