I sindaci marciano contro l'aumento dei pedaggi autostradali

Adjust Comment Print

Se non sarà risolta la questione, si rischia un aumento di circa il 19% dei pedaggi, costituito dal 12,8% entrato in vigore il primo gennaio di quest'anno, ma bloccato lo scorso mese di ottobre e fino a fine anno e dal 5,8% che scatterebbe a gennaio.

Nella relazione presentata in precedenza dal ministero dei Trasporti sugli "Adeguamenti delle tariffe di pedaggio autostradali per l'anno 2019", gli aumenti sarebbero già stati decisi sulla base di tre criteri: "qualità", "investimenti" e "inflazione programmata". Lo rende noto la stessa Spa che ha preso la decisione "nonostante l'incomprensibile posizione di Anas".

Il governo starebbe studiando il blocco dell'aumento dei pedaggi autostradali. Questo, sottolinea ancora il ministro, "è quanto abbiamo fatto ereditando gli errori del passato".

Serie A, si ferma la Sampdoria all'Allianz: la Juventus vince di misura
Infatti i bianconeri aggrediscono con veemenza il match e passano subito in vantaggio con il solito Ronaldo , al minuto 2'. Quando sono entrato in questo mondo mi hanno detto che il calcio è episodico.

L'intesa per la "sterilizzazione" degli aumenti trovata con il Mit è saltata per opposizione dell'Anas.

"Nella maggior parte dei casi l'assenza di rincari è il risultato di una fruttuosa interlocuzione con i concessionari autostradali e, laddove l'accordo non si è raggiunto come nel caso di Strada dei Parchi, che gestisce le arcinote A24-A25, abbiamo agito emanando comunque l'apposito decreto di sterilizzazione degli esorbitanti rincari per gli utenti". Per il futuro invece prevediamo pedaggi più bassi perché direttamente collegati con gli investimenti effettivi e non più presunti da parte dei concessionari. "Una norma che abbiamo inserito nel decreto Genova e che è già legge".

L'annuncio dal Ministero dovrebbe arrivare lunedì, tuttavia su Strada dei Parchi il congelamento degli aumenti potrebbe rivelarsi più problematico per l' intoppo con l'Anas. "Rinnovo invito al ministro Toninelli di provvedere con urgenza a sospendere gli aumenti dei pedaggi delle autostrade A24 e A25". La scelta arriva "in considerazione del significativo impatto sociale della iniziativa, rivolta primariamente alla tutela dell'interesse pubblico a mitigare un significativo incremento tariffario a partire dal 2019".

Comments