Carige commissariata, si tenta il salvataggio

Adjust Comment Print

La Bce ha messo in amministrazione straordinaria Carige, primo istituto italiano a subire il commissariamento da quando nel 2014 la Banca centrale europea ha assunto la vigilanza sulle principali banche italiane.

La Consob ha disposto nella tarda serata di ieri la sospensione dalle negoziazioni dei titoli Banca Carige fino a quando sarà in vigore il commissariamento deciso dalla Bce e non sarà ripristinato un quadro informativo completo. È "la prima volta in assoluto" che i vertici di una banca siano "confermati" tra i commissari: "questo vuol dire che c'è fiducia, è una presa di posizione abbastanza forte e una esposizione da parte della vigilanza", ha confermato Lener. E però, "in assenza di soluzioni adeguate, faremo in modo di chiamare a rispondere delle loro mancanze i responsabili delle precedenti gestioni".

Intanto, la borsa aspetta il rientro del titolo dopo la decisione della Consob di sospendere le contrattazioni delle azioni Carige. Nel caso specifico di Carige, la Bce ha richiesto un aumento di capitale che al momento non è andato in porto. Oltre a loro è stato poi nominato un comitato di Sorveglianza composto da tre membri: Gian Luca Brancadoro, Andrea Guaccero e Alessandro Zanotti. Modiano inoltre, ha precisato che l'amministrazione straordinaria "semplificherà e rafforzerà la governance di Carige e di conseguenza l'esecuzione della strategia in un quadro di sana e prudente gestione".

Papa Francesco: "Meglio atei che cristiani che odiano e sparlano"
Tu invece - dice Gesù -, quando preghi, rivolgiti a Dio come un figlio a suo padre, il quale sa di quali cose ha bisogno prima ancora che gliele chieda (cfr Mt 6,8).

I tre commissari straordinari proseguiranno le attività di rafforzamento patrimoniale, rilancio commerciale attraverso recupero delle quote di mercato nei segmenti core, derisking attraverso la riduzione dei non performing loan e ricerca di possibili 'business combination'. Su quanto accade a Genova ha acceso un faro anche il governo: il premier Giuseppe Conte sta seguendo personalmente, con il ministro dell'economia e delle finanze Giovanni Tria, la situazione affinché - trapela da Palazzo Chigi - vada a buon fine il consolidamento patrimoniale di una banca considerata essenziale per il territorio ligure.

Dopo la decisione, un portavoce della Commissione Ue ha fatto sapere: "Come sempre monitoriamo da vicino gli sviluppi nel settore bancario Ue, Italia inclusa", per questo "prendiamo nota della decisione della Bce, nella sua capacità di supervisore, di nominare un amministratore temporaneo per Carige", in quanto "si tratta di uno degli strumenti a disposizione" grazie all'Unione bancaria. Questi elementi troveranno una sintesi nel piano industriale la cui predisposizione è già in corso.

Senza quel prestito - tecnicamente un bond subordinato sottoscritto dallo Schema Volontario del Fondo Interbancario (Fitd) - Carige non avrebbe avuto patrimonio sufficiente: pur essendo ricca di capitale primario (il CET1 è al 10,8% contro il 9,625% chiesto da Bce), la banca necessitava di almeno 320 milioni per coprire un buco causato da 257 milioni di perdite su crediti, emerso solo nella terza trimestrale.

Comments