Di Maio a Gilet gialli, non mollate

Adjust Comment Print

Ancora un sabato nero, non giallo, per la Francia dei gilets jaunes. "È chiaro che non si tratta di un movimento rappresentativo della Francia", ha aggiunto il ministro. "Ancora una volta - ha twittato il presidente francese dopo la giornata che ha visto la mobilitazione di 50.000 persone e l'irruzione, con una ruspa, nel cortile del ministero per i Rapporti con il Parlamento - un'estrema violenza ha attaccato la repubblica, i suoi guardiani, i suoi rappresentanti, i suoi simboli".

Sulla vicenda si è espressa anche la federazione di boxe francese, che in una dichiarazione ufficiale ha condannato le violenze, affermando che simili episodi sono "completamente contrarie ai valori del nostro sport". Quello che ben presto è diventato il simbolo dell'Atto VIII, dell'ottavo sabato consecutivo della protesta contro Macron, è stato posto in stato di fermo.

Oggi il vicepremier Luigi Di Maio, tramite il blog del M5S, ha indirizzato una lettera ai gilet gialli. Non sono segnalati feriti gravi. Ha 37 anni e si laureò campione di Francia nel 2007, conservando il titolo per un anno. Diverse le persone soccorse da personale paramedico in prossimità del Museo d'Orsay a Parigi.

Spari in un bowling in California diverse vittime, caccia all'uomo
Terrore a Torrance , negli Stati Uniti, dove nella notte tra venerdì e sabato è avvenuta una sparatoria in una sala da bowling . Il testimone ha detto di essere rimasto nascosto per un quarto d'ora, prima che arrivasse la polizia.

Secondo quanto riferito, la scorsa notte circa 70 manifestanti hanno eretto barricate e acceso dei falò presso gli ingressi del centro di stoccaggio di prodotti petrolchimici di Lepinas.

La Prefettura del dipartimento sottolinea che fermerà tutti i tentativi dei manifestanti di ostacolare il traffico stradale. Benjamin Griveaux e i suoi collaboratori sono stati rapidamente evacuati e "messi in sicurezza", riferiscono i media francesi. "Manifesteremo qui tutti i sabati, continueremo per tutto il 2019", ha detto al megafono Sophie, una manifestante.

"In Italia" sottolinea Di Maio "siamo riusciti a invertire questa tendenza e ora c'è un governo che ha più del 60% di consenso popolare perché le misure economiche che abbiamo messo nella legge di bilancio mirano a migliorare la vita dei più deboli, dare un sostegno economico a chi non ha lavoro e inserirli in un piano per l'occupazione, aumentiamo le pensioni minime a mezzo milione di italiani che vivono in condizioni di povertà e non hanno una casa né risparmi in banca. Vogliamo degli stati generali organizzati dal popolo per il popolo".

Comments