Golden Globe: ecco i vincitori

Adjust Comment Print

A presentare i Golden Globe 2019 sono stati Andy Samberg e Sandra Oh, l'indimenticata Cristina Yang di Grey's Anatomy che, tra una premiazione e l'altra è riuscita anche a prendere in giro Lady Gaga per il film 'A Star is born'.

A batterla una navigatissima Glenn Close per "The Wife, Vivere Nell'Ombra", e noi ci inchiniamo dinnanzi a questa strairdonaria attrice d'esperienza.

Per le serie tv incetta di nomination per moltissime fra le serie e le miniserie più amate in onda su Sky, da Escape at Dannemora (produzione Showtime), la miniserie diretta da Ben Stiller con Patricia Arquette in corsa come miglior attrice per la sua incredibile trasformazione nella protagonista Joyce "Tilly" Mitchell, a A Very English Scandal fino all'apprezzatissima produzione HBO Sharp Objects (in lizza anche con Amy Adams e Patricia Clarkson), che contende alla produzione originale Sky Patrick Melrose il titolo di miglior miniserie.

Carige commissariata, le sedi in Toscana
Già prima della conferma dell'amministrazione straordinaria , Carige aveva chiesto alla Consob di valutare "la sospensione del titolo per l'intera giornata".

Una cerimonia non certamente priva di sorprese quella dei Golden Globes 2019, che ha visto il trionfo di Bohemian Rhapsody nonostante la presenza di due grandi rivali come Black Panther e A Star is Born. Alla fine però Lady Gaga si è dovuta "accontentare" del premio per la migliore canzone: "Shallow".

La stampa straniera a Hollywood, giuria dei Golden Globe, ha scelto Olivia Colman come migliore attrice in un film commedia o musicale per La Favorita, in cui interpreta la regina Anna. In campo televisivo, invece, probabilmente nessuno si aspettava che Il metodo Kominsky potesse vincere contro La fantastica signora Maisel, o che il Richard Madden di Bodyguard sarebbe tornato a casa col premio come Miglior Attore Drama. Irriconoscibile nella sua intepretazione del vicepresidente degli Stati Uniti, con 40 chili in più.

Comments