Polonia: morto il sindaco di Danzica

Adjust Comment Print

Lascia una moglie e due figlie di 9 e 15 anni. Domenica, il ministro dell'Interno Joachim Brudzinski l'ha descritto come "un atto di barbarie inspiegabile".

Si trova ancora ricoverato in gravi condizioni Pawel Adamowicz, sindaco di Danzica, in Polonia, che ieri sera è stato aggredito con l'arma da taglio da un 27enne. "Possa riposare in pace".

Meningite in Toscana, gravissima una ragazza di 25 anni
La tipizzazione eseguita dal laboratorio del Meyer, centro di riferimento regionale, ha dato esito positivo per il meningococco di tipo B per la ragazza.

Adamowicz è tra gli esponenti più noti dell'opposizione al governo sovranista e conservatore di Jaroslaw Kaczynski. "I nostri pensieri sono con lui e con la sua comunità in queste ore drammatiche, difenderemo sempre il diritto di esprimere le opinioni contro la cultura dell'odio e della violenza", ha scritto su Twitter Nicola Zingaretti.

Orlando ha ricordato che Adamowicz è stato fra i promotori del Global Parliament of Mayors, associazione di città impegnate per lo sviluppo urbano orientato al dialogo, all'incontro fra culture e alla sostenibilità. Il presidente polacco Andrzej Duda vuole promuovere per domani una marcia ufficiale "contro odio e violenza" e ha già annunciato una riunione con tutti i leader di partito. Guai a chi sottovaluta.Intanto preghiamo e facciamo il tifo per Pawel . Le condizioni del sindaco era subito apparse disperate: ferito con una lama da 15 cm, Adamowicz era stato ricoverato e operato in un lungo intervento. I medici avevano già dichiarato che diversi organi erano compromessi. Il coltello ha perforato il cuore, il diaframma e la cavità addominale e ci sono traumi a fegato, reni e milza.

Comments