Netflix: annunciato un altro aumento dei prezzi negli Stati Uniti

Adjust Comment Print

Si inizia con i primi tre mesi del 2019, dove insieme agli Stati Uniti, che fanno da apripista, saranno altri 40 paese su 48, dell'America Latina, Netflix aumenterà il costo dei suoi abbonamenti tra il 13% ed il 18%. Per il piano più popolare (che include lo streaming ad alta definizione su un massimo di due dispositivi in contemporanea) è previsto un aumento di 2 Dollari, che porterà il canone mensile da 11 a 13 Dollari. Speriamo che non arrivi anche dalle nostre parti, ma è evidente che gradualmente sarà introdotto in tutto il mondo. D'altronde l'enorme investimento dell'azienda nella creazione di contenuti originali è indubbiamente cresciuto negli ultimi anni, quindi un aumento dei prezzi non è certo una sorpresa.

Il titolo guarda con favore alla notizia, salendo di oltre +6% a Wall Street. Secondo AdWeek, Netflix ha speso 8 miliardi di dollari in contenuti di intrattenimento nel 2018 e prevede di aumentare gli investimenti quest'anno, anche per far fronte alla concorrenza in continua crescita delle società rivali nello streaming come Amazon, Hulu, Apple e Disney.

Il padre di Coric: "Costretti ad accettare la Roma"
Nonostante il proposito futuro di Monchi è di 'italianizzare' la Roma , il ds rimane molto attento alle occasioni di mercato . Il padre di Coric si riferisce a dei sondaggi da parte di Sassuolo, Cagliri e Parma.

Nonostante le politiche dei prezzi siano tarate su ciascun Paese in base alle specificità degli stessi, solitamente un aumento dei prezzi oltreoceano è un preludio ad un allineamento anche negli altri in cui il servizio è attivo.

Al momento non sono stati annunciati rincari per l'Italia, ma vi terremo aggiornati. Il servizio è completamente gratuito!

Comments