Governo, Di Maio: con Salvini competizione leale, niente strappi

Adjust Comment Print

Contento come stiamo portando avanti le cose al Governo.

Di Maio, autostrade: tariffa unica senza casello e via i Benetton
"Noi non abbiamo dimenticato la promessa fatta dai familiari delle vittime del cavalcavia di Avellino e del ponte Morandi . Insomma, ci sarebbe il via libera leghista .

Nel corso del vertice in programma oggi non e' escluso che Conte, Di Maio e Salvini affrontino altri nodi all'ordine del giorno, in primis la nomina del presidente della Consob, vacante dalle dimissioni di Mario Nava, quattro mesi fa. Si tratta infatti di un tema che non è nel contratto del governo e che non è nell'agenda della Lega. "Ciò che invece Salvini non può chiederci è di tacere davanti alla decrescita distruttiva del Paese programmata e perseguita dai grillini". Difatti, questa volta sono i partiti "minori" a registrare un aumento delle intenzioni di voto a proprio favore. Dopo decenni di bipolarismo egemonizzato dalle forze moderate (Pd e Forza Italia), passeremmo a un nuovo bipolarismo, egemonizzato dalle forze estreme. Fonti governative leghiste assicurano che su questo fronte "non vi sono problemi". Un grande successo delle forze populiste e sovraniste potrebbe far prevalere il primo scenario, strutturando il conflitto politico intorno alla contrapposizione fra populisti-sovranisti e moderati-europeisti, con conseguente trasformazione del "contratto" fra Lega e Cinque Stelle in un'alleanza organica. Ma la 'provocazione' del M5s lascia di stucco anche le altre forze politiche. La Lega Nord contro Roma Ladrona" che effigiava una panciuta gallina del Nord che riforniva di uova una donna in costume calabrese, o ancora il dadaista ritratto di un capo sioux con la scritta: "Loro non hanno potuto mettere regole all'immigrazione. "Non si erano mai registrate tante aperture nei confronti delle richieste delle minoranze in materie di riforme", ha detto il ministro per le Riforme Riccardo Fraccaro, "ora ci aspettiamo che tutti collaborino per approvare una legge che valorizza la partecipazione popolare il ruolo del Parlamento, rafforzando le fondamenta della nostra democrazia".

Comments