Spalletti: "Nainggolan? Sta tornando lui. Siamo l'Inter: mai porsi limiti"

Adjust Comment Print

Bisogna farlo vedere in campo. Le differenze sulla carta si annullano in campo e noi nelle ultime partite non siamo stati all'altezza, anche perché qualche episodio ci è girato male. Ad assistere alla gara, come reso noto dalla società con una nota sul sito, saranno presenti bambine e bambini del network Scuole Calcio Inter, del Centro Sportivo Italiano e delle scuole milanesi, oltre ai ragazzi e ragazze dei progetti "Io Tifo Positivo", "Quarta categoria" e "Rete!", per un totale quindi di oltre 10mila giovani sugli spalti per il match della squadra di Luciano Spalletti contro i neroverdi emiliani. Sono una squadra forte. Noi vogliamo andare a prendere il Napoli in classifica.

In questa stagione Politano sta giocando come esterno destro nel 4-2-3-1/4-3-3 di Spalletti, con compiti di ampiezza, rifinitura e finalizzazione, fungendo da riferimento largo sui cambi di gioco ed attivando gli sviluppi della manovra lungo le catene laterali secondo il consueto crossing game dell'Inter nell'ultimo terzo di campo. Se sei sempre distrutto a livello fisico, poi anche a livello mentale e caratteriale è difficile metterle in pratica se non riesci a fare tanti chilometri a una determinata velocità. Sta tornando ad essere quello che conosciamo.

Un campione di questo livello non è che poi porti dentro il campo le situazioni personali che vive fuori dal campo. Sono molto fiducioso perché ci tiene a far bene la sua professione e il suo calcio, anche se poi ogni tanto lo mischia con qualche altra cosa. Il ragazzo ci tiene, è dispiaciuto per questo periodo sottotono: "da qui alla fine sono convinto che riuscirà a convincere tutti del suo valore". "Sta lavorando in maniera costante e sta abbastanza bene". Non so se riusciremo a fare altrettanti punti, che sono abbastanza secondo me. Ma non vogliamo mettere un limite. Il fatto di non aver vinto nelle ultime partite è uno stimolo in più. I giocatori si ricordano le situazioni precedenti e domani vogliono tornare a vincere. La preparazione, invece, non si fa mai a lunga scadenza, ma sempre in funzione di un mantenimento della condizione psicofisica.

Quali sono gli obiettivi per la seconda parte della stagione?

Battisti dalla cella di Oristano: "Sono malato, e sono cambiato"
Salvini e Bonafede si sono impegnati moltissimo nei rapporti con la Bolivia ma, oltre all'impegno, hanno messo soprattutto la volontà di arrivare al risultato.

"Noi siamo ambiziosi, vogliamo fare risultati importanti. L'Inter è troppo tempo che non vince", suona la carica Spalletti.

La posizione che avete è corretta?

"Ha fatto quello che doveva fare". E' in primis una grandissima persona e professionista. "Ha giocato come ci aspettavamo, ci ha migliorato e a costruire l'azione dal basso ha molta qualità".

"Mi aspetto che tutti si accodino a questo messaggio".

Comments