Meteo, ciclone gelido nel Mediterraneo, rischio tempesta. Neve

Adjust Comment Print

La corrente d'aria fredda è in arrivo da Nord/Ovest e, nel suo transito si immetterà nel Mediterraneo centro/occidentale.

MALTEMPO A PIU' RIPRESE, PRIMA DEPRESSIONE LUNEDI' - Tra lunedì e martedì, spiega Edoardo Ferrara su 3bMeteo, l'instabilità verrà ulteriormente accentuata da una nuova depressione in formazione sul Nord Africa e in movimento verso il Centrosud, dove avremo precipitazioni sparse.

Nelle primissime ore di Mercoledì 23 mentre il precedente vortice di esaurirà, dal mar Ligure ecco arrivare il secondo ciclone, più forte del precedente e questa volta di origine polare.

Eclissi totale di luna in arrivo: quando e come vederla
In pratica, se invece ci trovassimo sulla Luna , assisteremmo a una eclissi di Sole , oscurato dal nostro pianeta. Gli astronomi preferiscono riferirsi al fenomeno con la meno abbordabile coppia di termini " perigeo-syzygy ".

Tutto dipenderà da quanto soffieranno i venti gelidi da Nord. Il clima sarà generalmente più freddo sulle regioni centro settentrionali ma la diminuzione delle temperatura raggiungerà anche buona parte del Sud, soprattutto i settori peninsulari e arriverà con i venti meridionali, un libeccio freddo. Neve è attesa anche in Toscana, nel Lazio fino a Roma Nord, in Umbria e nelle Marche, per poi spostarsi sul versante Nord-orientale. Sul capoluogo le precipitazioni potrebbero risultare particolarmente abbondanti, con accumuli fino a 15 centimetri. Le temperature per questa giornata continueranno essere stabili. Prognosi ancora molto incerta per il Nord, che potrebbe vedere solo un marginale coinvolgimento con possibili nevicate a quote molto basse in particolare su medio-basso Piemonte, Liguira ed Emilia, poco o nulla altrove.

Giovedì 24 sarà probabilmente il "clou" "clou" del ciclone polare sull'Italia: nevicherà copiosamente su tutti gli Appennini, dalla Liguria all'Aspromonte e persino nelle zone interne di Sicilia e Sardegna.

Per questo bisognerà attendere le prossime ore per capire quale sarà la reale prospettiva meteo e se la perturbazione in arrivo porterà davvero la neve a bassa quota, mettendo da parte speculazone modellistiche. Nevicate anche nel basso Tirreno tra Campania, Basilicata e Calabria, neve oltre i 500 metri di altitudine.

Comments