TAV, arriva la controanalisi di Salvini

Adjust Comment Print

Ospite nella trasmissione televisiva "Povera Patria", che andrà in onda in seconda serata, alle 23 e 45 su Rai 2 oggi 25 gennaio, ha dichiarato che la TAV va fatta assolutamente e che, a suo avviso "costa più non farla che farla".

"Le Lega voti a favore della mozione del Pd che chiede di dare il via libera ai bandi di gara per continuare i lavori del Tav, così non ci saranno più dubbi".

Salvini ha spiegato di attendere ancora "questo benedetto studio costi-benefici che non ho mai visto".

Venezuela, incubo guerra civile. Germania e Spagna contro Maduro
Intanto violente manifestazioni di piazza chiedono che venga indetto un referendum per porre fine al mandato del presidente. Le sanzioni americane hanno inasprito le già precarie condizioni strutturali dell'economia venezuelana.

Le divergenze tra Lega e Movimento 5 stelle [VIDEO] sulle trivelle sono state risolte mercoledì sera, con un accordo sul dl Semplificazioni, che arriverà in Senato da lunedì. "Nei prossimi giorni sarò a Chiomonte dove le forze dell'ordine vivono da mesi per difendere un cantiere della Tav spesso oggetto di violenze". "Ho parlato con alcuni esperti del settore, penso di poterlo fare senza che qualcuno mi indaghi".

Lo scontro continua anche con la portavoce M5S alla Camera Lucia Azzolina, la quale si dice convinta che si tratti di "un'opera che farebbe le fortune solo di pochi appaltatori e che sarebbe pronta non prima di 20/30 anni" e con invece il presidente leghista della Regione Veneto Luca Zaia, di opinione opposta e dunque favorevole alla Torino-Lione in quanto "se non si fa la Tav, noi veneti la paghiamo doppia, perché perdiamo l'alta velocità e perdiamo competitività".

Comments