CorSera - Milan-Napoli partita senza emozioni a San Siro

Adjust Comment Print

Perchè se tutti fino ad oggi hanno sempre acclamato e vantato la calma e la correttezza che contraddistingue Carlo Ancelotti, allora è impossibile non credere al tecnico di Reggiolo quando spiega, in conferenza, quale potrebbe essere stato il motivo della sua espulsione.

Sembravano risolti definitivamente i problemi accusati ad inizio stagione da Dazn ma é bastato che tornasse una partita di cartello, seguitissima da entrambe le tifoserie, per far tornare a galla gap mai risolti.

Milan Napoli finisce 0 0. Rabbia che gli è costata l'espulsione per una parolaccia, scappata nel finale di gara.

Quaglia da record contro l'Udinese: la Sampdoria aggancia la Roma
Queste le sue parole: "Non è una partita facile, l'Udinese è squadra forte fisicamente, ma noi vogliamo vincere". Ho esultato dopo il goal solo per il record , ho sempre rispetto per l'Udinese .

"Nel primo tempo potevamo dare di più, anche se non abbiamo rischiato nulla". Proverbio: NEMMENO GLI ASINI CADONO DUE VOLTE NELLA STESSA BUCA!" o anche: "W lo streaming gratis, che trasmette molto meglio di quella merda di @DAZN_IT Vergogna @SerieA per aver fatto questa ca... colossale! Le transizioni non state svolte a dovere e abbiamo concesso diversi contropiedi.

Ritmi blandi - "Mi aspettavo una partita difensiva da parte del Milan - ha proseguito Ancelotti -. Il nostro ritmo inizialmente era troppo blando". Ci si aspettava qualche goal sabato e magari una gara più tirata nel quarto di finale di Coppa Italia, gara secca come detto, chi perde è fuori. Un applauso ai tifosi del Milan. L'ambiente è stato emozionante per me, un bell'ambiente e se dobbiamo pensare positivo è giusto sottolineare il grande rispetto nei confronti di Koulibaly. Sulle prime il contatto sembrava lieve tanto da non giustificare l'assegnazione del penalty ma i replay mostrati successivamente hanno svelato una verità diversa: era rigore netto.

Comments