Gilet gialli, roghi e cariche dei poliziotti alla Bastiglia

Adjust Comment Print

Non si placa la protesta dei 'gilet gialli' in Francia che, a Parigi, danno il via alla prima 'Notte gialla' che si apre con violenti scontri alla Bastiglia.

Le strade attorno al quartiere sono state prese d'assalto da persone vestite di nero, coperte da un passamontagna, che hanno distrutto barriere di un cantiere per usarle come barricate. Tensione e scontro con la Polizia, che ha dovuto con una gigantesca ruspa separare le barricate che si erano formate.

A Marsiglia il corteo di protesta è iniziato alle 14.00 nella zona del vecchio porto.

Calciomercato Torino, idea Candreva per la fascia: concorrenza del Parma
Primi sondaggi per il talento belga, su cui la società di Zhang Jr potrebbe affondare il colpo solo in seguito alla cessione di Candreva .

Diverse decine di gilet gialli si sono radunati sugli Champs Elysees a Parigi. A differenza delle altre manifestazioni questa volta le autorità non hanno segnalato il numero esatto di agenti di polizia mobilitati per salvaguardare l'ordine pubblico in Francia e a Parigi. Non si sono registrati disordini e la ministra Annick Girardin è scesa dal suo ufficio per dialogare con i manifestanti: "Ho proposto loro un incontro". Le proteste su larga scala sono state accompagnate da scontri con la polizia, automobili incendiate, saccheggio e distruzione di negozi e banche.

Le proteste di massa dei "gilet gialli" sono iniziate il 17 novembre.

Verso le 16 del pomeriggio, le forze di sicurezza hanno usato gas lacrimogeni e un cannone ad acqua per respingere i manifestanti che lanciavano sassi in rue Saint-Antoine nei pressi di Place de la Bastille, secondo France Presse.

Comments