Atletico Madrid, Morata: "Esultare se segno alla Juventus? Non ci penso"

Adjust Comment Print

Questa notte è stato arrestato il 'Profe' Ortega, preparatore atletico al servizio del 'Cholo' Simeone nell'Atletico Madrid, per presunta violenza fisica.

Gilet gialli, roghi e cariche dei poliziotti alla Bastiglia
Tensione e scontro con la Polizia , che ha dovuto con una gigantesca ruspa separare le barricate che si erano formate. A Marsiglia il corteo di protesta è iniziato alle 14.00 nella zona del vecchio porto.

Alvaro Morata, è a tutti gli effetti un nuovo attaccante dell'Atletico Madrid ed ha rilasciato le proprie prime dichiarazioni. Sul trasferimento di Morata, ex attaccante del Real Madrid cresciuto nelle giovanili delle Merengues, si è fatto un gran parlare in questi giorni in Spagna: il suo passaggio all'Atletico è stato da molti reputato come un vero e proprio tradimento. Pesa sul sui curriculum l'esperienza precedente con la maglia degli acerrimi rivali del Real Madrid, ma soprattutto alcuni atteggiamenti avuti nel corso di quella sua avventura calcistica. I miei compagni mi hanno scritto subito per farmi sentire parte del gruppo, questo mi rende felice e orgoglioso. "Magari tutti i problemi fossero se esultare o no. Ora non ci penso, le cose verranno da sole". Ho parlato con diversi ex compagni di squadra in bianconero, ma non di calcio. "Penso che possiamo giocare insieme, è facile giocare con grandi calciatori". È una grande squadra, quando arriverà il momento dovremo concentrarci al massimo, sarà un'avversaria durissima.

Comments