Atalanta-Juventus 3-0: Castagne più doppio Zapata eliminano CR7

Adjust Comment Print

Allenatore Gian Piero Gasperini. Al 71′ esce Khedira per Pjanic ma la partita non cambia, l'Atalanta amministra contro una Juventus incapace di reagire come invece era successo domenica contro la Lazio. "È una grandissima soddisfazione perché abbiamo fatto quello che abbiamo fatto altre volte ma l'abbiamo fatto contro la Juventus, ha un valore enorme per noi anche perché eravamo contro una squadra che non ha mai perso". Non siamo corsa e basta. Le stesse note che ci hanno fatto, però, rialzare dopo il Sassuolo, dopo il Genoa o dopo il Real Madrid all'Allianz Stadium. La Juventus ha mille risorse, non devi mai rinunciare anche a prenderti dei rischi.

"Stasera è andato tutto storto". E l'Atalanta continua a essere una straordinaria realtà del nostro calcio.

Da San Siro a San Siro, è davvero arrivata l'ora della svolta?
QUALE ACCOGLIENZA? Con l'Inter , alla penultima del girone d'andata, s'è raggiunto il punto più basso del fenomeno razzismo . Sono cresciuto con tanti amici stranieri, non c'erano mai problemi.

Coppa Italia, Juve e Roma, ko pesanti: "La caduta degli dei". Rispetto alla formazione che (per il secondo anno di fila) ha pareggiato 2-2, saranno diversi i cambi.

Atalanta (3-4-1-2): Berisha 6; Toloi 7, Djimsiti 7, Palomino 7 -(44' st Masiello sv); Hateboer 6.5, de Roon 7 (46' st Gosens sv), Freuler 7, Castagne 7.5; Gomez 8; Ilicic sv (27' pt Pasalic 7), Zapata 7.5. Queste cose generano più attenzione per le gare di dopo. Questa sera siamo stati superiori alla Juve, lo dico senza presunzione, ma non abbiamo dato modo alla loro forza di venire fuori. L'uomo copertina dei nerazzurri è sicuramente Zapata. "Mi sono arrabbiato in quel momento, ma il suo lavoro è stato buono". "Sta facendo delle cose straordinarie, è un attaccante fantasticom se chiuderà la stagione con questa continuità entrerà tra quelli che sono gli attaccanti più pagati".

Comments