Cori razzisti, cambia la procedura Squadre via al secondo richiamo

Adjust Comment Print

Di fronte ai due recenti episodi, il Consiglio Federale ha però deciso di cambiare le cose e modificare la procedura di sospensione temporanea delle partite in caso di cori razzisti. Il tema tornò d'attualità poche settimane dopo in occasione di Inter-Napoli quando i tifosi interisti intonarono cori contro Koulibaly.

Paura a "Vieni da me": spettatrice sviene in diretta in studio
Durante l'intervista a Paola Saluzzi una signora del pubblico si è sentita male. "Scusate ma non riesco ad andare avanti". Caterina Balivo ha così tranquillizzato gli spettatori: "Mi dicono che la signora adesso sta bene".

Importanti novità dal Consiglio Federale della Figc, tenutosi quest'oggi a Roma. Lo ha stabilito il Consiglio federale della Figc riducendo da tre a due i passaggi (squadre al centro del campo e al secondo episodio squadre negli spogliatoi) fermo restando che l'autorità competente per la sospensione delle partite sarà sempre il responsabile per l'ordine pubblico. "Dobbiamo far sì che ci sia una certificazione di qualità dei tifosi - ha aggiunto il capo del calcio italiano -". Dai, non facciamo ridere - ha dichiarato all'uscita dall'Aula della Camera - Se ho sentito i "buu" durante la partita di Coppa Italia a San Siro?

Comments