Atalanta, Zapata l'uomo del gol: "E pensare che non mi voleva nessuno"

Adjust Comment Print

Sono andate fuori le prime tre del campionato, siamo rimasti in quattro e tutti sperano nella vittoria. Non siamo corsa e basta. L'iniezione di fiducia e l'eco della vittoria di mercoledì con la qualificazione per le semifinali di Coppa Italia che si disputerà il 27 febbraio contro la Fiorentina all'Artemio Franchi, comunque non potrà non avere il suo peso. Tranne oggi. (ride). Devi pensare di fare almeno un gol per portare a casa il risultato, anche prendendo dei rischi. "La colpa è dei magazzinieri che nel primo tempo ci avevano dato 10 maglie di 10 colori diversi e non ci riconoscevamo": così Allegri aveva stigmatizzato col sorriso la quantità di passaggi sbagliati nei primi 45 minuti con la Lazio.

Come un Ercole moderno, la Dea ha dovuto superare mille fatiche, perché l'Olimpo del calcio è esigente, e solo un'impresa eroica come quella vissuta ieri avrebbe potuto consacrare l'Atalanta nel più alto dei cieli di questo sport.

Serie B, sospesa Lecce-Ascoli: paura per Scavone, portato via in ambulanza
Questa sera alle ore 21 si affronteranno Lecce ed Ascoli nella sfida valida per la ventiduesima giornata di campionato. Dopo la decisione di sospensione del match , con ogni probabilità la gara si riprenderà a giocare sabato 2 febbraio.

Coppa Italia, Juve e Roma, ko pesanti: "La caduta degli dei". Doppia visto che nel campionato in corso i bianconeri non erano riusciti a vincere con l'Atalanta pareggiando quasi alla fine. Già lo scorso infatti si parlava della definitiva consacrazione di un ragazzo che in Serie A ha sempre dimostrato di saper buttare la palla infondo alla rete. "Voglio ringraziare tutti quelli che sono stati sempre al mio fianco". L'uomo copertina dei nerazzurri è sicuramente Zapata.

L'Atalanta sta dando segnali importanti e questo è quello che conta. "Se farà così tutta la stagione entrerà tra gli attaccanti più pagati".

Comments